Skip to content

The art of Emory Douglas: Reinterpreting the History and the Legacy of the Black Panther Party

Informazioni tesi

  Autore: Marina Campenni
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Napoli "L'Orientale"
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingua e cultura italiana
  Relatore: Stefano Luconi
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 149

A reinterpretation of the legacy and a retelling of the history of the Black Panther Party through the pieces of art of the revolutionary artist Emory Douglas. Interview to the Artist in appendix.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                            4                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                             Introduction       Founded  in  Oakland,  California,  in  1966,  the  Black  Panther  Party  is  the  most  famous  and,   at  the  same  time,  demonized,  organization  of  the  Black  Power  Movement  (BPM).   The  group   stepped   into   history   as   a   radical   and   revolutionary   group   led   by   law-­‐breaking  and   dangerous  individuals.   The  Panthers,  as  its  members  called  themselves,  encouraged  such   a   stereotype.   They   adopted   a   military   posture   and   a   bravado   attitude,   showing   off   an   aggressive  look  as  they  wore  “black  leather  jackets,  tilt ed  berets,  sunglasses  and  guns”.  It   was  especially  the  advocacy  of   armed  self-­‐defense  and  the  carrying  out  of  pa trols  in  the   ghettos  -­‐  in  order  to  exert  “the  community  control  of  police”   -­‐  that  reduced  the   BPP  to  a   violent  group  in  the   popular  imagination 1 .  John   Edgar  Hoover,   the  director  of  the  FBI  and   the  mastermind  of  the  Counter  Intelligence  Program  (COINTELPRO),  responsible  for  the   final  demise  of  the  party,  defined  the  Panthers  as  the  “ the  single  greatest  threat  to  the   nation’s  internal  security” 2 .     Behind  the  very  governmental  persecution  and  the  negative  historical  accounts  of  the   Party  there  is,  though,  a   superficial  understanding  of  the  Panthers’  experience.   The  white -­‐ controlled   media   -­‐  and  the  hist orical  accounts  they  influenced   -­‐  only  focused   on  the  group’s   paramilitary  character ,   further  distorting  and  misleading   its   revolutionary  message. 3  It  was   in  fact   the  mainstream  culture  which,  by  means  of   demonizing  images  of  the  Panthers,   fostered  a  misunderstanding  of  the  Party’s  politics  and  revolutionary  urge.   Beyond  their   aggressive  aesthetics   there  was,  instead,  as  Yohuru  Williams  has  asserted ,  a  group  “of   young   activists   who   dreamed   of   transforming   the   world,   but   in   the   end   settled   on   community  empowerment  through  pragmatic  survival  programs  that  attempted  to  address   black  poverty  and  misery  in  urban  ghettos”. 4     The   present   work   is   a   case   study   that   intends   t o   contribute   to  re-­‐reading  and   re-­‐ interpreting  the  history  of  the  Black  Panther  Party .  Such  a  reassessment  draws  upon  an                                                                                                                     1   Joseph,  “Introduction,”  in   The  Black  Power  Movement,   3.   2   John  Edgar  Hoover  as  quoted  in  Williams,   “A  Red,  Black  and  Green  Liberation  Jumpsuit ,”   179.   3   Simon  Wendt,  “T he  Roots  of  Black  Power?  Armed  Resist ance  and  the  Radicalizati on  of  the  Civil  Rights   Movement,”  in   The  Black  Power  Movement.  Rethinking  the  Civil  Rights  Black  Power  Era,   ed.  Peniel  E.  Joseph   (New  York:  Routledge,  2006),  163.       4   Yohuru  Williams  as  quoted  in  Joseph,  “Reinterpreting  the  Black  P ower  Movement ,”   6.    

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi