Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Responsabilità medico-sanitaria nell'ordinamento spagnolo

Responsabilità medico-sanitaria nell'ordinamento spagnolo - profili di comparazione con l'Italia - relazione medico paziente - obbligazioni di risultato e di mezzi - danno - sistema sanitario spagnolo e italiano - paternalismo infantile e giovanile - ecc...

Mostra/Nascondi contenuto.
8 CAPITOLO I LA RESPONSABILITÁ CIVILE NELL’ORDINAMENTO SPAGNOLO 1.1. Concetto di responsabilità civile. - 1.2. Funzioni della responsabilità civile (o derecho de daños). - 1.3. Elementi costitutivi della responsabilità civile. - 1.3.1. I soggetti. - 1.3.2. Il fatto generatore (azione od omissione). - 1.3.3. L’imputazione soggettiva - 1.3.3.1. Criteri di imputazione soggettivi: dolo e colpa. - 1.3.3.2. Criteri di imputazione oggettivi. - 1.3.4. Il nesso causale. – 1.3.5. Il danno - 1.4. Responsabilità contrattuale ed extracontrattuale. - 1.4.1. Responsabilità contrattuale. - 1.4.2. Responsabilità extracontrattuale. - 1.4.3. Il differente regime giuridico della responsabilità contrattuale ed extracontrattuale. 1.1. Concetto di responsabilità civile La responsabilità civile individua l'intero istituto composto dalle norme cui spetta il compito di individuare il soggetto tenuto a sopportare il costo della lesione a un interesse altrui; può essere considerata sinonimo della stessa obbligazione riparatoria imposta al soggetto responsabile. La legge spagnola stabilisce tale concetto negli articoli 1902 e 1903 del Codigo Civil Español. L’art. 1902 prescrive: ‘’colui che, a causa di un’azione od omissione, procura un danno ad un altro, sussistendo la colpa o la negligenza, è obbligato a riparare il danno causato”. L’art. 1903 aggiunge: ‘’l’obbligazione che impone l’articolo precedente è esigibile non solo per gli atti o le omissioni proprie, ma anche per quelli delle persone verso le quali si deve rispondere’’; se ne deduce quindi che non solo siamo responsabili civili dei danni provocati dai nostri atti ma anche dei danni cagionati dai comportamenti delle persone sottoposte alla nostra tutela, basti pensare ai genitori responsabili dei danni causati dai loro figli o ai tutori responsabili

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Annarita Picardi Contatta »

Composta da 120 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 193 click dal 24/07/2017.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.