Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Androide e Ginoide, quanto incide la diversa distribuzione del grasso corporeo nella progettazione di un allenamento

Dalla rilevazione del biotipo alla progettazione di un allenamento biotipo-personalizzato. In questa tesi spiego il come e il perché scegliere una soluzione di allenamento piuttosto che un-altra. Inoltre risulta molto importante la parte riguardante il benessere della persona, dato che proprio di benessere bisogna occuparsi quando si parla di persone. Buona visione. Angelo.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 SCOPO DELLA TESI L’idea di redigere il seguente elaborato nasce dalla sempre più emergente problematica riguardante l’eccesso di peso cor- poreo, legato a stili di vita e/o ad un’alimentazione scorretti, e si pone l’obiettivo di mirare al benessere generale della colletti- vità utilizzando, come mezzo per tentare di riuscirvi, l’attività fi- sica. A seconda della sede di prevalente localizzazione del tessuto adi- poso, l’obesità presenta una disposizione androide o ginoide. Un soggetto obeso che decide di modificare il suo stile di vita e de- dicarsi all’attività fisica, necessita della progettazione di un pro- gramma d’allenamento specifico che tenga conto di molteplici fattori tra cui lo specifico morfotipo. Nelle pagine che seguono tratteremo quali sono queste diffe- renze costituzionali e verso quali predisposizioni queste costitu- zioni sono più esposte; inoltre, alla fine analizzeremo quali sono le linee guida che dovrebbero essere rispettate per la creazione di un buon programma d’allenamento biotipo – personalizzato facendo anche un esempio di quello che potrebbe essere un ipo- tetico allenamento.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Motorie

Autore: Angelo Pancaro Contatta »

Composta da 93 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 210 click dal 14/11/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.