Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Politica Estera della Russia

L'analisi della politica estera della Russia incentrata, in modo particolare, sull'intervento militare russo in Siria.

Mostra/Nascondi contenuto.
Premessa Inglobati oramai in un’ottica continentale in cui, gradualmente, la sovranità degli Stati sta pian piano venendo sempre meno, da europei fatichiamo a concepire le scelte politiche di alcuni paesi mirate a soddisfare i propri interessi nazionali. L’interesse specifico è stato sostituito dall’interesse collettivo e, almeno nel nostro caso, ciò ha garantito parecchi decenni di pace e stabilità. Gli interessi specifici e le pretese egemoniche di alcuni paesi europei hanno rappresentato, nel corso dei secoli, le principali cause da cui sono scaturiti sanguinosi conflitti bellici. Ma l’errore in cui si incorre troppo spesso è quello di credere che il modello di integrazione europea, assieme a quello di democrazia liberale, sia un modello universale, applicabile in ogni contesto in giro per il mondo. Ogni paese, a modo suo, risente della propria cultura, della propria storia e agisce, in politica estera in modo particolare, mediante l’influenza che esercita la propria rilevanza e/o posizione geopolitica. La vastità territoriale di un paese transcontinentale come la Russia non può che determinare scelte di politica estera che tengano conto del proprio interesse nazionale, non facendo necessariamente coincidere questo aspetto come contrastante con i principi della legalità internazionale. Questa semplificatoria tesi viene quotidianamente messa in discussione da coloro i quali accusano la Russia, e il presidente Vladimir Putin, di essere aggressivi e pericolosi, di non rispettare i più basilari principi democratici e di rappresentare una concreta minaccia per la comunità internazionale. Il concetto di “russofobia” affonda le sue radici in tempi remoti, essa scaturì addirittura dalla guerra di religione che si protrae dai tempi di Carlo Magno e che, in forma diversa, è arrivata fino ai giorni nostri. Ed è forse 4

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze Sociali

Autore: Andrea Broccoletti Contatta »

Composta da 109 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 97 click dal 21/11/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.