Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La diffusione dell'inglese nel mondo: il caso dell'Indian English

La nostra ricerca si propone di studiare l'attuale posizione della lingua inglese nel mondo, in particolare nelle ex colonie, con maggiore riferimento all'Asia Meridionale e, soprattutto, all'India.
Si è descritto la status attuale dell'inglese, oggi lingua ufficiale dei commerci internazionali e degli scambi in genere e si è visto come il fenomeno della diffusione dell'Inglese nel mondo susciti due diverse reazioni, creando timore tra la schiera dei puristi, che vedono in questo fenomeno una possibile decadenza del british English e suscitando invece sentimenti positivi tra quegli studiosi che vedono nella varietà della lingua la vera crescita e ricchezza.
Analizzando la situazione dell'India, abbiamo decritto le problematiche della diffusione dell'Inglese in un contesto multi linguistico e multiculturale, legate soprattutto al destino delle cosiddette lingue minori, vernaculars. Riferendoci all'India in particolare abbiamo ripercorso le tappe storiche che hanno portato all'attuale bilinguismo,analizzando la posizione dell'inglese prima e dopo l'indipendenza avvenuta nel 1947.
L'impatto linguistico dell'inglese in India è stato molto forte. La sua assimilazione da parte dei parlanti indiani, che parlano lingue appartenenti a rami diversi, è stata fortemente influenzata dal background linguistico in cui si è inserito, sia nella fase di assimilazione che nella fase di produzione.
La non-native variety della lingua inglese che deriva dalla commistione delle lingue locali e del British english è l'Educated Indian english. Come dice il nome stesso, questa varietà è parlata da una piccola parte della popolazione indiana, circa il 2%, che può considerarsi istruita. Il restante 98% parla varietà, di cui ci siamo occupati, profondamente legate alle lingue indiane, in cui l'elemento locale è così forte da risultare quasi incomprensibili all'orecchio inglese.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 PREMESSA La nostra ricerca si propone di studiare l’attuale posizione della lingua inglese nel mondo, in particolare nelle ex colonie, con maggiore riferimento all’ Asia Meridionale e, soprattutto, all’India. Si è descritto lo status attuale dell’inglese, oggi lingua ufficiale dei commerci internazionali e degli scambi in genere e si è visto come il fenomeno della diffusione dell’inglese nel mondo susciti due diverse reazioni, creando timore tra la schiera dei puristi, che vedono in questo fenomeno una possibile decadenza definitiva del British English e suscitando invece sentimenti positivi tra quegli studiosi che vedono nelle varietà della lingua la vera crescita e ricchezza. Si è cercato di riassumere storicamente la portata del fenomeno della colonizzazione e il suo effetto sulla diffusione della lingua inglese nel mondo. In particolare si è cercato di studiare le motivazioni che hanno portato le ex-colonie inglesi, all’indomani dell’indipendenza, al mantenimento della lingua dei colonizzatori e si è sottolineata l’importanza del language planning in questo processo. Analizzando la situazione dell’India, abbiamo descritto le problematiche della diffusione dell’inglese in un contesto multi-

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Raffaella Mura Contatta »

Composta da 178 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 13663 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.