Skip to content

Impact Characterization of Polymer Composites Based on PEEK and Carbon Fibers

I miei studi in Scienza dei Materiali, Geochimica e Chimica dei Materiali e Processi per l'Energia e lo Sviluppo Sostenibile hanno stimolato un interesse per la Chimica Analitica e Chimica dei Materiali. Credo che questi campi siano molto importanti a causa della necessità di sviluppare nuovi materiali e farmaci avanzati, al fine di sostituire quelli già obsoleti e meno performanti. La ricerca in questi campi è fondamentale per contribuire al futuro del pianeta e al progresso scientifico dell'umanità.

Ho acquisito la posizione di ambasciatore per Chimica e degli altri dipartimenti facenti parte della Scuola di Scienze della Natura, rappresentandoli durante le presentazioni e gli incontri aperti a studenti delle scuole superiori e aiutando quest'ultimi a fare la scelta migliore per il loro futuro accademico . Nei giorni di porte aperte ho mostrato esperimenti ai futuri studenti, aiutandoli a capire il contenuto dei corsi e a decidere se avessero dovuto scegliere Chimica o altri dipartimenti, quale corso di laurea. Attraverso tale attività sono stato in grado di acquisire ottime capacità di comunicazione e leadership, oltre che capacità tecniche degne di nota. Tuttavia, la mia esperienza pratica non è limitata a queste piccole prove. Infatti, io ho lavorato come assistente in un laboratorio di chimica, supportando il professore nella gestione dell'area e operando consulenza agli studenti durante la sintesi di composti organici. Questo ruolo di responsabilità ha particolarmente aumentato le mie competenze e la mia fiducia in un ambiente di laboratorio. Un altro lavoro riguardante l'indagine delle proprietà termodinamiche di zeoliti raffinando la struttura tramite DRX ha avuto un grande impatto sulla mia conoscenza della cristallografia e delle sue applicazioni in Chimica, nonché del fondamentale utilizzo di software di analisi. L'esperienza seguente focalizzata sulla sintesi e caratterizzazione di ossidi di perovskite fortemente correlati ha avuto notevole risonanza nella mia formazione: ho seguito in modo indipendente l'intera preparazione passo dopo passo, usando diverse tecniche, fornendo ulteriori responsabilità e motivazione nel mio percorso professionale ed accademico. Insieme a queste attività, le esperienze pratiche effettuate in laboratori durante il mio percorso accademico hanno confermato la tendenza ad eccellere nella materia (il mio voto medio è stato tra i primi 3 nel mio corso), mettendo in evidenza la devozione e gli sforzi spesi per la Chimica.

Vale la pena menzionare anche le esperienze non direttamente collegate alla Chimica, ma dove quest'ultima ha comunque ricoperto un ruolo importante. La caratterizzazione all'impatto di materiali compositi polimerici a base di fibre di carbonio e PEEK tramite prova Charpy faceva parte di un progetto con più affinità con Ingegneria dei Materiali, piuttosto che Chimica. Tuttavia, la Chimica si è rivelata essere fondamentale per lo sviluppo dell'analisi e della discussione dei dati nella tesi di laurea triennale. Questa esperienza è consistita in una cooperazione con industrie esterni all'università e, quindi, a stabilire un legame fondamentale con il mercato del lavoro, aprendo a future opportunità di collaborazione con le imprese partner. Il lavoro sviluppato sullo studio delle proprietà elettromagnetiche di sistemi fortemente correlati, sfruttando tecniche spaziali e spettroscopiche ad alta risoluzione in grandi impianti, è principalmente collegato alla Fisica della Materia Condensata, ma anche in questo caso la Chimica è stata essenziale per meglio capire i fenomeni in atto. Tale attività ha comportato l'applicazione di concetti e tecniche che sfruttano la radiazione di sincrotrone; mi sentivo a mio agio con tutto l'ambiente, dal momento che il mio programma di master mirava a formare scienziati con capacità di operare nei macchinari di larga scala, punto di riferimento per la ricerca più all'avanguardia, investendo dedizione ed eccitazione nel mio progetto. Lavorare in un gruppo di ricerca composto da soli dottorandi ha amplificato le mie capacità di lavoro di squadra. Allo stesso modo delle esperienze pratiche in Chimica effettuate in laboratorio durante il mio percorso accademico, quelle fisiche sono state contraddistinte dalla stessa eccellenza. Tutto ciò mi ha fornito capacità e formazione in una vasta gamma di tecniche relative alla sintesi e alla caratterizzazione di materiali.

Un punto importante del mio percorso accademico è la sua natura internazionale: ho completato la laurea triennale in Italia (Università degli Studi di Torino), il mio primo anno di Master in Germania (Ludwig-Maximilians-Universität München / Technische Universität München), il mio secondo anno di Master in Francia (Università di Montpellier), in totale tre certificati di istruzione post-secondaria. La preparazione della mia tesi ha avuto luogo negli Stati Uniti (Università del Connecticut), con esperimenti condotti al sincrotrone in Canada (Canadian Light Source, University of Saskatchewan). Ho avuto l'opportunità di entrare in contatto con diverse realtà di istruzione e di ricerca e di creare una rete transnazionale, oltre che incrementare la conoscenza di lingue straniere a un livello professionalmente elevato. I successi ottenuti in tutte queste università globalmente riconosciute evidenziano la mia flessibilità e adattabilità a diversi ambienti.

Studi

  • Laurea Magistrale in Chimica dei Materiali & Processi per l'Energia e lo Sviluppo Sostenibile
    conseguita presso Université de Montpellier nell'anno 2014-15
  • Laurea liv.I in Scienze e tecnologie chimiche
    conseguita presso Università degli Studi di Torino nell'anno 2012-13
  • Laurea liv.I in Scienza dei Materiali
    conseguita presso Università degli Studi di Torino nell'anno 2012-13
    con una votazione di 98 su 110
  • Diploma di maturità conseguito presso il Liceo scientifico
    con votazione 80/100°

Esperienze lavorative

  • Dal 2016 lavora presso The University of British Columbia nel settore Ricerca e sviluppo
    Mansione: Dottorando

    Commento personale: Ricerca in campo chimico-fisico

  • Dal 2014 ha lavorato presso Université de Montpellier nel settore Ricerca e sviluppo
    Mansione: Assistente di Ricerca
  • Dal 2014 ha lavorato presso Ludwig-Maximilians-Universitaet Muenchen nel settore Ricerca e sviluppo
    Mansione: Assistente di Ricerca
  • Dal 2013 ha lavorato presso Instron CEAST nel settore Ricerca e sviluppo
    Mansione: Tirocinante
  • Dal 2012 ha lavorato presso Università degli Studi di Torino nel settore Istruzione - Formazione
    Mansione: Assistente di Laboratorio Chimico

Lingue straniere

  • Inglese parlato e scritto: ottimo
  • Spagnolo parlato e scritto: discreto
  • Tedesco parlato e scritto: ottimo
  • Francese parlato e scritto: ottimo

Conoscenze informatiche

  • Livello ottimo