Skip to content

Public Art - Espressioni d'arte a cielo aperto a servizio della comunità e delle politiche turistiche

Arte pubblica e turismo

In quest’ottica di grande duttilità e versatilità, non resta che ammettere che la Public Art sia capace di piegare a sé qualsiasi soggetto la utilizzi o ne faccia esperienza, provocando in tutti i casi una reazione nello spettatore, che, in modo piacevole o meno, ne resta colpito. Essendo questo lo stesso meccanismo operativo delle campagne pubblicitarie, che quotidianamente ci assalgono in modo quasi fraudolento e perciò risultano talvolta aggressive, l’arte pubblica può senz’altro tentare di sostituirsi per nobilitare e "addolcire" la pratica promozionale, pur perseguendo gli stessi obiettivi.
Queste componenti consentono la convergenza di politiche urbane e culturali intorno all'idea che l'arte e la promozione di attività culturali siano elementi importanti nel sostegno a tutte quelle operazioni di promozione delle comunità locali, dell'inclusione e della coesione sociale, che vanno sotto il nome di rigenerazione urbana e che si legano in modo diretto al turismo.
Arte pubblica e turismo presentano infatti moltissimi punti in comune, che rendono compatibile l'applicazione dell'uno all'altra. Come abbiamo già detto, infatti, arte, cultura e territorio formano un pacchetto ben assortito, che si sposa alla perfezione con quello turistico. La Public Art è un medium promozionale molto efficiente, che crea attrazione qualunque sia il soggetto proposto, poiché lo fa in modo creativo, curioso, originale, rendendo luoghi o situazioni anonimi, dei veri e proprio centri di animazione e di cultura.
Per citare esempi diversi da quelli già fatti, che tuttavia potrebbero già essere sufficienti per dimostrare queste affermazioni, la fontana La joute, situata nella piazza Place Jean-Paul-Riopelle di Montréal, in Canada, è un'opera d'arte pubblica realizzata in occasione delle Olimpiadi Invernali del 1969 dall'artista canadese Jeean-Paul Riopelle. La fontana, composta da sculture in bronzo, è tutt'oggi un'attrazione, poiché prevede cicli di trentadue minuti che vedono la formazione di nebbia artificiale dall'interno della fontana, che si trasforma in denso gas naturale e successivamente in un cerchio di fiamme, spente poi dall'acqua dopo alcuni minuti. Essa opera soltanto d'estate e nell'arco orario tra le sette e le undici di sera, creando un intenso flusso di persone intorno a sé per tutto il tempo.
Una caratteristica delle opere di Public Art che crea turismo è infatti il breve termine: le installazioni temporanee forniscono un'occasione unica e irripetibile che attrae moltissime persone sul luogo, proprio per l'unicità dell'avvenimento. Ciò va ad aggiungersi alle componenti che riqualificano il territorio di collocazione, e crea una rete di connessione internazionale, che intreccia azione pubblica locale ed europea, spingendo molti degli enti culturali del continente a proporre programmi inerenti, i quali favoriscono anche l'incontro fra culture e l'unione fra mondi diversi - obiettivo che peraltro funge da motore operativo per tutto il turismo.
In sostanza, la sinergia tra elementi fondanti della Public art risulta funzionale e ben riuscita anche applicata alle politiche turistiche: settori provati e pubblici operano da co-progettisti e spingono l'organizzazione di attività culturali, lo spazio si estende a livello mondiale, attraverso le misure di urban regeneration per incidere sul benessere della comunità, costituita appunto da un pubblico di fruitori che assorbe positivamente tutti gli input nella sua partecipazione attiva.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Public Art - Espressioni d'arte a cielo aperto a servizio della comunità e delle politiche turistiche

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Margherita Rossi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze del turismo
  Relatore: Emaunuela Gavilli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 102

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

funzioni
turismo
arte
artistico
public art
arte pubblica
turistico
spazio urbano
museo
territorio

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi