Skip to content

L'interazione tra le strategie di distribuzione fisica e distribuzione online: il caso Amazon Prime Now, Unes, Pam, NaturaSì

Considerazioni su NaturaSì

NaturaSì è un supermercato nettamente diverso dagli altri a partire dalla tipologia di prodotti offerti. Durante una visita presso uno dei punti vendita di questa catena a Milano, sono rimasta piacevolmente colpita in primo luogo dal modo in cui l’azienda tiene fede e rispetta la sua mission di offrire sempre al cliente dei prodotti 100% biologici e di rispettare l’ambiente. Girando tra i corridoi di NaturaSì si può rimanere quasi meravigliati dalla varietà di prodotti offerti e dalla cura con cui vengono esposti e sistemati. Leggendo le etichette si può notare che si tratta di prodotti fatti esclusivamente con ingredienti naturali e salutari in linea con uno dei valori dell’azienda che ha evidentemente a cuore la salute dei suoi clienti. I classici prodotti che si possono trovare in tutti gli altri supermercati a base ad esempio di farinacei 00 o di latte, sono interamente sostituiti da farine più naturali e meno lavorate e da latte di origine vegetale.

Questi sono solo degli esempi che possono aiutare a capire la netta differenza esistente rispetto alle altre catene di supermercati che, pur fornendo queste stesse tipologie di prodotti, non ne fanno la loro unica offerta ma piuttosto un’alternativa ai classici prodotti. NaturaSì rispetta a pieno anche la forte attenzione dichiarata nei confronti dell’ambiente e l’impegno per la sua tutela; questo è dimostrabile, ad esempio, dal fatto che è l’unico supermercato, tra quelli rientranti nella mia esperienza, ad aver eliminato totalmente le casse d’acqua fatte da bottiglie di plastica per lasciare spazio alla vendita di acqua in vetro o, meglio ancora, di filtri e caraffe (progetto acqua). Inoltre, nel reparto frutta e verdura sono ridotti al minimo gli imballaggi in plastica dei prodotti che vengono presentati sfusi o in vaschette di cartone; anche le semplici bustine sia per i freschi che per il pane sono non in plastica o materiale riciclabile ma bensì in cotone lavabile e riutilizzabile. Inoltre, è uno dei primi negozi che ha aderito alla vendita di stoviglie in materiale biodegradabile che devono essere gettate nei contenitori dell’umido piuttosto che in quelli della plastica o dell’indifferenziato.

Un’altra piccola particolarità riscontrata sempre coerente con i valori dell’azienda riguarda la presenza all’interno del punto vendita di contenitori per la raccolta differenziata fatti in cartone che solitamente si trovano all’esterno ma sotto forma di buste di plastica; infine, per ridurre al minimo la produzione di plastica dovuta al continuo consumo di prodotti per la cura della casa e della persona, in molti punti vendita sono stati installati dei dispenser per ricaricare detersivi e saponi e riciclare i contenitori in modo da non doverne acquistare sempre di nuovi. Infine, è possibile trovare nei punti vendita una gamma di prodotti sfusi ad uso quotidiano come cereali, legumi, frutta secca, muesli, ecc. per i quali si possono utilizzare sempre i sacchetti in cotone robusto bio. Questa iniziativa fa parte del progetto sfusi che ha come obiettivo quello di abbattere il consumo di plastica, le emissioni di CO2 e gli sprechi perché la disponibilità di prodotti sfusi permette di acquistare solo la quantità desiderata senza vincoli. Un appunto significativo riguarda il tipo di clientela trovata in NaturaSì. È molto frequente incontrare nei classici supermercati giovani ragazzi, solitamente studenti universitari, anche per le agevolazioni e gli sconti loro destinati, mentre in NaturaSì questo non è molto usuale.

Personalmente ho avuto modo di incontrare una clientela (o potenziale clientela) prettamente femminile e di un’età compresa presumibilmente tra i 35 e i 60 anni. Questo potrebbe essere dovuto al fatto che le donne sono più attente ad un’alimentazione più sana, mentre la ridotta presenza di giovani potrebbe essere dovuta al fattore prezzo: i prodotti biologici in generale hanno un prezzo più elevato rispetto alla media e questo li rende meno accessibili a quei consumatori attenti al risparmio o con una disponibilità economica non troppo elevata o ancora che fanno la spesa molto frequentemente e che preferiscono concedersi il lusso di acquistare prodotti di qualità migliore a prezzo più alto solo occasionalmente. Infine, un’ultima considerazione è doverosa sull’aspetto più digitale di NaturaSì che riguarda quindi la sua presenza su Internet attraverso il proprio sito web o la sua applicazione. Nulla da dire sulla completezza e semplicità del sito ricco di informazioni che vanno oltre la provenienza dei prodotti come già precedentemente esposto, ma anche l’applicazione non è da meno. Dopo averla scaricata, ho notato la specularità con il sito web: sono presenti le stesse sezioni, si possono cercare in entrambi i casi i punti vendita più vicini e, soprattutto, si può effettuare in egual modo la spesa online riempiendo il carrello virtuale per poi ricevere a casa i prodotti dopo aver effettuato il pagamento; tutto questo in maniera pratica, comoda e sempre a portata di mano. In generale, l’impatto con NaturaSì è stato nel complesso molto positivo perché innanzitutto è un’insegna diversa dalle altre sotto moltissimi aspetti, attenta e rispettosa della natura e dell’ambiente in modo più enfatizzato ed esplicito rispetto a quanto avviene per Unes e Pam nonostante anche queste catene, come si vedrà in seguito, abbiano fatto e continuino a fare grossi passi in avanti per diventare delle realtà sempre più green. L’unica nota negativa per NaturaSì è il prezzo dei prodotti offerti purtroppo non ancora accessibile a tutte le categorie di consumatori.

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

L'interazione tra le strategie di distribuzione fisica e distribuzione online: il caso Amazon Prime Now, Unes, Pam, NaturaSì

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesca Manca
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2018-19
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Mercati e Strategie d'Impresa
  Relatore: Fabrizio  Panebianco
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 137

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi