Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un progetto per la valorizzazione del patrimonio architettonico decorativo relativo alle facciate di Santa Margherita Ligure

Tesi di Master

Autore: Paola Lovisolo Contatta »

Composta da 28 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 61 click dal 24/02/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Paola Lovisolo

Mostra/Nascondi contenuto.
9     IMPEGNO E INTERESSE NEI CONFRONTI DELLE FACCIATE DIPINTE DI SANTA MARGHERITA LIGURE In questi anni le Amministrazioni comunali di Santa Margherita si sono occupate delle facciate dipinte della città, impegnandosi a seguirne le varie fasi di recupero, così che colori e disegni antichi non venissero e non vengano cancellati né traditi. Nel triennio1995 1997, circa 150 alunni di Santa Margherita Ligure della scuola media Vittorio G. Rossi, guidati dalle insegnanti Rosa Facciolli e Grazia Lucchetta, sono stati coinvolti nel progetto Adottiamo le facciate dipinte, facente capo al progetto La scuola adotta un monumento, avviato a Napoli nel 1992 su iniziativa della Fondazione Napoli Novantanove, che ne promosse poi la diffusione a livello nazionale ed europeo. La Provincia di Genova aderì nel 1995, con 55 scuole tra elementari, medie e superiori che “adottarono simbolicamente 57 monumenti, lavorandovi per più anni con attività di studio, documentazione e promozione, giornate di presentazione al pubblico e, in alcuni casi, anche veri e propri interventi di manutenzione. Il tutto testimoniato in La scuola adotta un monumento nella provincia di Genova,a cura di Ferdinando Bonora, Provincia di Genova-Assessorato alla Pubblica Istruzione, Genova, 1997. Del volume sopracitato riporto la pagina relativa al progetto svolto dagli alunni di Santa Margherita Ligure: Il progetto “Adottiamo le facciate dipinte” si è sviluppato dal desiderio di coinvolgere nello studio di un aspetto decisamente “importante” del paesaggio di Santa Margherita Ligure/Portofino tutta la cittadinanza a partire dagli alunni e dalle loro famiglie, sino alla collaborazione in attività promosse dalle istituzioni locali (Amministrazione comunale e associazioni di volontariato), affinché lo sviluppo del tema delle facciate dipinte, di carattere artistico-estetico, consentisse di prendere coscienza ad ognuno – secondo la propria sensibilità e il proprio ruolo - di un patrimonio culturale visibile e comune a tutti. L’attività di progetto si è dunque estesa sul territorio urbano di Santa Margherita Ligure e Portofino, per accrescere la motivazione e l’interesse dei ragazzi, e perché l’obiettivo culturale divenisse integrante e socializzante anche per la cittadinanza. Il progetto “ A d o t t i a m o l e f a c c i a t e d i p i n t e ” h a c o m e f i n a l i t à q u e l l e d i g e t t a r e l e b a s i d i u n atteggiamento di tutela nei confronti del patrimonio artistico-culturale presente nel territorio e di creare l’imput per approfondimenti futuri. Le “nostre” facciate dipinte costituiscono un manufatto antropologico stabilmente radicato nel tessuto culturale e sociale della comunità locale. Esse sono un segno della sua identità e un veicolo di sentimenti di appartenenza e reciprocità, di condivisione e solidarietà, legate alla storia delle loro funzioni e destinazioni d’uso 2 .                                                                                                                           2   Ferdinando Bonora, (a cura di), La scuola adotta un monumento nella provincia di Genova, Genova, Provincia di Genova-Assessorato alla Pubblica Istruzione, 1997.  
Estratto dalla tesi: Un progetto per la valorizzazione del patrimonio architettonico decorativo relativo alle facciate di Santa Margherita Ligure