Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Terrorismo e Stato Islamico: analisi del fenomeno. Da Spagna e America Latina la voce degli esperti e della stampa

Laurea liv.I

Facoltà: Corso di Studi Triennale in Scienze della Mediazione Linguistica per la Sicurezza e Difesa Sociale (Criminologico)

Autore: Francesca Brazzorotto Contatta »

Composta da 109 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 640 click dal 10/10/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Francesca Brazzorotto

Mostra/Nascondi contenuto.
  13   novembre 2015, dove otto terroristi dell’IS 8 si sono fatti esplodere uccidendo 129 persone e ferendone 352. Infine, va ricordato il più recente di Bruxelles del 22 marzo 2016 dove tre terroristi dell’IS si sono fatti esplodere in metropolitana e in aeroporto causando la morte di 35 persone e ferendone 270. A ben vedere però, il terrorismo legato al fondamentalismo religioso non riguarda solo l’islam. Infatti, al fondamentalismo islamico si contrappone quello israeliano e talvolta quello cristiano che riguarda però gli attentati negli Stati Uniti contro cliniche dove si praticano aborti volontari, come nei casi del 1997 in Georgia e in Alabama. Facevano parte invece, del fondamentalismo buddhista gli attentatori che diffusero un gas nervino nella metropolitana di Tokio nel 1995, dichiarando di agire contro un complotto massonico internazionale. I.3 Le origini del fenomeno Il terrorismo sta segnando particolarmente il XXI secolo. Questo fenomeno, però, non è una novità ma un problema con cui l’umanità convive da molto tempo. Infatti, non è un aspetto tipico solo delle democrazie moderne dato che episodi di terrorismo sono avvenuti in diversi periodi storici e sotto differenti regimi politici. Ne sono alcuni esempi le congiure di palazzo ai tempi dell’impero romano o dei principati rinascimentali e più recentemente le azioni di guerriglia di movimenti anticoloniali. Negli anni ‘70 gli attentati terroristici avevano tassi di mortalità inferiori a quelli odierni, poiché lo scopo principale era farsi pubblicità e creare terrore ma non punire. In quegli anni la maggior parte delle organizzazioni terroristiche attive avevano scopi politici ben precisi: cercavano di mettere in atto attacchi tali da produrre uno spargimento di sangue sufficiente ad attirare l’attenzione verso la loro causa, ma non al punto di inimicarsi l’eventuale supporto sociale. A partire dagli anni ‘90 nasce la vera e propria attuale forma di terrorismo, che sostituisce quello politico della decolonizzazione e quello rivoluzionario di tipo marxista- leninista. In questi anni il problema principale che preoccupa la politica internazionale è la globalizzazione dei mercati. Le grandi potenze avevano la speranza, con la fine della guerra fredda, di un boom economico stabile, per il quale impiegarono la maggior parte                                                                                                                 8 IS: Stato Islamico. Precedentemente noto come ISIS (Stato Islamico dell'Iraq e della Siria) o ISIL (Stato Islamico dell'Iraq e del Levante). Dizionario Treccani online, www.treccani.it/enciclopedia/is/ 31/05/16
Estratto dalla tesi: Terrorismo e Stato Islamico: analisi del fenomeno. Da Spagna e America Latina la voce degli esperti e della stampa