Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'identificazione del carbonizzato

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Fabio Faella Contatta »

Composta da 90 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 97 click dal 21/11/2017.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Fabio Faella

Mostra/Nascondi contenuto.
13 III.2 Disastro di massa Si tratta di un evento (incidente aereo, navale, ferroviario e autostradale, inondazione, terremoto, etc.) che comporta un grande numero di vittime (per taluni autori si parla di disastro di massa quando il numero di vittime supera la dozzina) che, spesso, sono per l’appunto carbonizzate o depezzate. Il disastro di massa può essere a sistema “chiuso” o “aperto”. Il primo è, ad esempio, quello di un disastro aereo con un lista passeggeri: qui il lavoro consiste nell’effettuare degli abbinamenti (“matches”) tra le persone segnalate sulla lista passeggeri e le vittime. Il sistema aperto, invece, è estremamente più difficile da gestire. E’ il caso, per esempio, di una nave affondata con a bordo soggetti clandestini, e quindi senza una lista passeggeri ufficiale, oppure il caso dell'esplosione di un ordigno in una stazione ferroviaria o della metropolitana: è necessario, infatti, attendere le segnalazioni riguardanti le persone scomparse che avrebbero dovuto trovarsi in quel luogo in quello specifico giorno. In ogni caso, tuttavia, la procedura è la stessa, e consiste in una meticolosa raccolta di dati sia sui cadaveri sia sulle persone scomparse. In questi scenari è di fondamentale importanza indirizzare al meglio le ricerche dei resti (utile è riconoscere frammenti ossei e dentari umani) e registrare ed archiviare con gran cura parti ossee, per esempio carbonizzate, indispensabili per l’identificazione, che non vanno, quindi, distrutte o scompaginate. UNIFG - ANTROPOLOGIA E ODONTOLOGIA FORENSE - L'identificazione del carbonizzato - A.A. 2013-2014 - Fabio Faella
Estratto dalla tesi: L'identificazione del carbonizzato