Skip to content

Il Complesso Monumentale della Carità: la conoscenza analitica del cantiere finalizzata al restauro ed alla progettazione di un piano di manutenzione

Estratto della Tesi di Elena Dell'Andrea

Estratto dalla tesi: Il Complesso Monumentale della Carità: la conoscenza analitica del cantiere finalizzata al restauro ed alla progettazione di un piano di manutenzione
E’ importantissimo sottolineare per la nostra ricerca come, dall’intervento palladiano 
fino a questo momento, il Complesso della Carità non subì nessun intervento. 
Il Selva divise orizzontalmente e verticalmente la chiesa, chiuse le finestre gotiche, 
apri i lucernari del tetto, chiuse le arcate del loggiato del palladio con delle finestre, 
trasformandolo in un corridoio e chiuse la cavana, ottenendo una nuova stanza. 
Inoltre rialzò il piano di calpestio per diminuire l’umidità, lasciando il Tablino al 
livello cinquecentesco per non interrare le basi delle colonne, aprendo una porta in 
stile verso l’atrio per scendere alla quota palladiana.  
Progettò anche l’ampliamento verso sud del convento, al di là della calle del Dose, 
inglobando gli edifici esistenti nel Complesso. Si trattava di un terreno già 
appartenente al convento dove, nel corso degli anni, si era insediata un’officina della 
Zecca ed una caserma delle truppe di passaggio.  
Questo lavoro fu proseguito nel 1828 dall’allievo F. Lazzari che scrive: “Per costruire 
le fondazioni della nuova fabbrica si ebbe bisogno di distruggere una porzione di 
quella già piantata dal Palladio a sostegno del muro esistente al di là della via 
pubblica, questo tratto fu di metri 13,90”
38
. Sulla facciata della nuova pinacoteca sul 
rio della Carità viene adottato il portale di San Nicolò di Castello, distrutta dal Selva 
per far posto ai giardini. L’intervento proseguì con l’eliminazione dei residui degli 
archi voltatesta del prospetto palladiano, ai quali vennero aggiunti due intercolumni, 
sempre in laterizio, di colore più scuro degli originali.  
E’ importante ricordare che nel 1863 fu interrato il Rio di San Agnese, il piano 
stradale fu rialzato e sparì gran parte del basamento in pietra d’Istria. 
Tra il 1921 ed il 1923 lo Scolari riaprì le finestre gotiche al primo piano della chiesa e 
nel corso del novecento il complesso subì ulteriori restauri discussi nella tesi 
dell’autrice omonima
39
. 
Queste informazioni storiche ci permettono di correlare ogni fase costruttiva ai 
materiali utilizzati: laterizi, piastrelle in cotto, lapidei ed intonaci.  
                                                 
38
 F. Lazzari, Dell’Edificio palladiano nel monastero della Carità, Venezia, 1835, nota 15 
39
 E. Dell’Andrea, Tesi di Laurea, …op. cit. p. 9 
 21

Estratto dalla tesi:

Il Complesso Monumentale della Carità: la conoscenza analitica del cantiere finalizzata al restauro ed alla progettazione di un piano di manutenzione

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Elena Dell'Andrea
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Scienze chimiche
  Relatore: Renata Codello
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 210

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l’utente che consulta la tesi volesse citarne alcune parti, dovrà inserire correttamente la fonte, come si cita un qualsiasi altro testo di riferimento bibliografico.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

accademia di belle arti
analisi colorimetriche
analisi porosimetrica
campagna analitica
canaletto
cantiere
convnto della carità
coordinate di tristimolo
cortine murarie
lazzari
legge merloni
mensiocronologia
microscopio
normal
palladio
pavimentazione palladiana
piano di manutenzione
progetto diagnostico
rilievi
selva
sem-eds
specie ioniche solubili
umidità
venezia

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi