Skip to content

La perizia psichiatrica e le neuroscienze

Informazioni tesi

  Autore: Giulia Francescon
  Tipo: Laurea magistrale a ciclo unico
  Anno: 2018-19
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Eleonora Montani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 178

La perizia psichiatrica è un mezzo di prova disciplinato dal codice di procedura penale, disposto d'ufficio o a richiesta di parte (si parla in questo caso di consulenza) qualora risulti necessario accertare la mancanza – totale o parziale o meno – della capacità di intendere e di volere del presunto reo al momento della condotta antigiuridica. È un accertamento fondamentale per il giudizio penale, perché ai sensi degli artt. 88 e 89 c.p. la responsabilità è esclusa se l'agente, nel momento in cui ha commesso il fatto, era, per infermità mentale, privo di tale capacità, mentre persiste la responsabilità, ma con una riduzione di pena, se tale capacità risulta scemata grandemente.
Attraverso il seguente elaborato si è voluto analizzare compiutamente la delicata circostanza nella quale il magistrato, per sopperire a proprie lacune tecnico-scientifiche, è chiamato a nominare un perito (il più delle volte medico psichiatra) che possa fornirgli preziose – e talora indispensabili – conoscenze per decidere in merito all'imputabilità e alla pericolosità sociale dell'indagato ed eventualmente imputato in un procedimento penale. Nel corso dello svolgimento di tale tematica, ci si è soffermati in particolar modo sulla necessaria ma al contempo problematica interazione tra scienza e diritto, tra costrutti medici e categorie giuridiche, il cui apice si manifesta nella seconda fase dell'accertamento del vizio di mente, ossia nella dimensione "normativa", in cui è necessario accertare la presenza del nesso eziologico tra il disturbo mentale e la compromissione dell'intelletto e della volontà (ossia tradurre in termini giuridici la diagnosi nosografica psichiatrica).
L'avvento delle neuroscienze ha interessato notevolmente l'istituto della perizia psichiatrica, rendendola il mezzo deputato al loro ingresso nel processo penale. Le neuroscienze presentano come oggetto di indagine la correlazione tra il substrato neuronale e il comportamento umano ed hanno evidenti riscontri nel diritto penale, soprattutto in tema di accertamento dell'imputabilità. Dopo aver descritto le più importanti tecniche di neuroimaging e le straordinarie scoperte da esse veicolate, ci si è impegnati a spiegare come tali risultanze, se opportunatamente valutate, possano costituire validi mezzi di prova nel processo penale, riportando e analizzando i casi giurisprudenziali più rilevanti.

Informazioni tesi

  Autore: Giulia Francescon
  Tipo: Laurea magistrale a ciclo unico
  Anno: 2018-19
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Eleonora Montani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 178

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Attraverso il percorso intrapreso in questo elaborato si cercherà di affrontare quanto più compiutamente possibile la complicata figura della perizia psichiatrica alla luce dello sviluppo delle neuroscienze. All’esordio di questa trattazione si catalizzerà l’attenzione sul mezzo di prova della perizia, disciplinato dagli artt. 220 ss. c.p.p., e sugli aspetti prettamente processual- penalistici, cercando in primo luogo di chiarire le finalità per le quali il magistrato si rivolge all’esperto attraverso la formulazione dei quesiti peritali per l’accertamento della capacità di intendere e di volere del reo e successivamente di descrivere la metodologia e i criteri opportuni da osservare per espletare una perizia psichiatrica rigorosa. Si presenteranno le varie fasi in cui è tipicamente articolata la perizia, a partire dallo studio della documentazione processuale e medica dell’indagato/imputato, dal successivo esame clinico diretto tramite anamnesi e colloquio con il periziando (a cui il perito potrà affiancare la somministrazione di test psicodiagnostici), per concludere con la delicata valutazione criminogenetica e criminodinamica. Si sottolineerà la peculiare natura della perizia psichiatrica rispetto a un esame medico psichiatrico espletato in un contesto prettamente clinico, posto che la prima non ha finalità diagnostico-terapeutiche di tipo sanitario e assistenziale, ma risponde principalmente al canone di accertamento del fatto penale oltre ogni ragionevole dubbio. Si procederà poi, nei paragrafi seguenti del primo capitolo, ad analizzare gli accertamenti tipici svolti dal perito, ossia quelli riguardanti l’imputabilità e la pericolosità sociale del soggetto indagato/imputato in un processo penale, stimolando la riflessione anche sul difficile rapporto tra scienza e diritto, tra nozioni mediche-psichiatriche e rigorose regole formalistiche e processuali (de re medica sub specie juris). Nell’accertamento dell’imputabilità si porrà particolare accortezza ai concetti di infermità mentale e di vizio totale e parziale di mente, di cui agli artt. 88 e 89 c.p., in considerazione della loro natura medico-scientifica ma il loro utilizzo anche giuridico e le relative problematiche che tale “traduzione” comporta. Ciò anche e soprattutto per il compito del perito che, a una diagnosi psichiatrica nosografica per l’individuazione della patologia mentale, è tenuto ad affiancare una valutazione normativa atta ad

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l’utente che consulta la tesi volesse citarne alcune parti, dovrà inserire correttamente la fonte, come si cita un qualsiasi altro testo di riferimento bibliografico.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

procedura penale
imputabilità
infermità mentale
capacità di intendere e di volere
responsabilità penale
pericolosità sociale
neuroscienze
perizia psichiatrica
vizio di mente
neuroimaging

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi