Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Guaritrici di campagna, medichesse e streghe. La medicina popolare alle origini dell'assistenza e delle cure infermieristiche

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

La medicina popolare offre due campi d’osservazione: uno è quello medi- co, magico e religioso e l’altro è quello farmacologico, basato sull’uso empiri- co delle erbe con proprietà terapeutiche. Considerando la medicina popolare per la maggior parte come scienza ma- gica occorre osservare come prevalentemente magica è la medicina al suo stato primitivo. I.2 - La medicina nel pensiero primitivo Prima della scienza e del più umile empirismo è esistita la malattia e con essa è nata simultaneamente la medicina, intendendo con medicina qualsiasi atto, qualsiasi procedimento che abbia lo scopo di allontanare un agente pato- geno, un sintomo morboso, un elemento qualunque che turbi lo stato di salute. La magia costituisce il ponte di passaggio tra la religione e la scienza, di- ventando di conseguenza lo stato prodromico di quest’ultima. E’ logico pensa- re che l’uomo primitivo, messo davanti ai fenomeni imponenti della natura contro i quali ogni sua azione risultava inutile abbia percepito la sensazione di un qualcosa di più in alto a lui, di un essere o di più esseri superiori, molto più potenti di lui, dal quale o dai quali dipendevano tutte le forze della natura. Di fronte a questa potenza l’uomo primitivo non trovò altro mezzo che la preghie- ra, l’implorazione, il sacrificio. Solo in un secondo tempo, con l’instaurarsi del concetto magico, l’uomo si credette capace di intervenire direttamente sui fenomeni e comandarli. Come avrebbe potuto credere di dominare se prima non avesse avuto la sensazione di essere dominato? Nelle tradizioni cosmogoniche di tutte le civiltà si ritrova un Dio o più Dei all’origine del tutto e solo successivamente nascono i maghi che delle divinità imitano la potenza. I.3 - La nascita della magia La medicina primitiva, da religiosa che era nel suo primo nascere, divenne magica e contemporaneamente l’empirismo indicò all’uomo le proprietà delle erbe e dei semplici in genere, allo scopo di alleviare i dolori a lui provocati dal- 13

Anteprima della Tesi di Maja Tommasini

Anteprima della tesi: Guaritrici di campagna, medichesse e streghe. La medicina popolare alle origini dell'assistenza e delle cure infermieristiche, Pagina 8

Laurea liv.I

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Maja Tommasini Contatta »

Composta da 175 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 27127 click dal 10/01/2005.

 

Consultata integralmente 56 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.