Skip to content

La prensa española y el 15-M. Análisis de procedimientos de cita

La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: Loggati o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 ideológica de un periodista o de un periódico y demostrando en definitiva, el poder que tienen las palabras. CAPÍTULO 1 – Polifonía Textual y Voces del Discurso La teoría polifónica de la enunciación ha sido desarrollada por Oswald Ducrot en el 1986 y trata de demostrar que en gran parte de nuestros enunciados aparecen voces distintas, o sea puntos de vista diferentes que se esconden en las palabras que usamos. Ducrot sugiere que el autor puede atribuir los enunciados a su propia voz o a la de enunciadores ficticios. De hecho, distinguimos tres sujetos: el sujeto hablante, o sea el autor efectivo; el locutor, ser del discurso que aparece marcado en los textos en las formas de primera persona; y los enunciadores, los distintos puntos de vista y actitudes que el locutor introduce en el texto. Ducrot paragona el decir a una representación teatral, donde el locutor es el autor y el enunciador es el personaje. A partir del trabajo de Ducrot, Barros hace una distinción entre los términos “polifonía” y “monofonía”. En su opinión, con polifonía se caracteriza un tipo de texto en el que se dejan entrever muchas voces, en contraposición a los textos monofónicos, que esconden los diálogos que los constituyen. Según las estrategias discursivas accionadas, se producen textos donde las voces se muestran, o por el contrario se ocultan, bajo la apariencia de una sola voz. De este modo, la monofonía o la polifonía de un discurso son efectos de sentido producidos por procedimientos discursivos que se utilizan en textos que son, por definición, dialógicos. Barros opina que los textos son siempre dialógicos porque resultan de la oposición de muchas voces sociales, pero que no obstante pueden producir efectos de polifonía cuando esas voces, o algunas de ellas se dejan escuchar, o de monofonía, cuando el dialogo está enmascarado y solo se oye una voz. Una puntualización que presenta Donaire (2000) es que hay evitar de personificar al locutor y al enunciador, que son seres del discurso. Los enunciadores no hablan, pero la enunciación les posibilita exponer su punto de vista. El desdoblamiento en una multiplicación de puntos de vista es solamente un artificio discursivo ya que en el enunciado no hay ni intenciones o conciencia detrás del locutor o los enunciadores. Para estudiar la polifonía se indaga, por lo tanto, sobre los procedimientos de discurso reproducido y atribución de la palabra, así como sobre otras formas de introducir voces en el texto, como por ejemplo la enunciación ecoica del discurso a través de recursos como la
Anteprima della tesi: La prensa española y el 15-M. Análisis de procedimientos de cita, Pagina 3

Indice dalla tesi:

La prensa española y el 15-M. Análisis de procedimientos de cita

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Autore: Stefano Pantaleoni
Tipo: Laurea liv.I
Anno: 2011-12
Università: Università degli Studi di Trento
Facoltà: Lettere e Filosofia
Corso: L-12 - Classe delle lauree in Mediazione linguistica, D.M. 270/2004
Relatore: JordiCanals Pinas
Lingua: Spagnolo
Num. pagine: 141

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

linguaggio
giornalismo
manipolazione
el país
polifonia
discorso diretto
la razòn
tecniche manipolazione
polifonia testuale
discorso indiretto
discorso implicito
discorso mascherato

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi