Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I titoli edilizi alla luce del decreto ''Sblocca Italia''

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1 Il primo capitolo descrive la licenza edilizia introdotta dalla Legge urbanistica n. 1150/1942 ed espone le differenti tesi relative alla natura giuridica del ius aedificandi rispetto al diritto di proprietà. Nell’assetto originario della legge urbanistica, il controllo pubblico delle attività costruttive dei privati era demandato alla licenza edilizia, strumento attraverso il quale l’amministrazione accertava la conformità del progetto rispetto alla normativa edilizia 2 . Tale istituto era gratuito e, fino all’approvazione della legge n. 765/1967, riguardava non tutto il territorio comunale, ma essenzialmente il centro urbano, con riferimento alla mera disciplina edilizia ed al controllo della sola attività edificatoria. La licenza edilizia fu sostituita dall’istituto della concessione edilizia, introdotta dalla legge Bucalossi n. 10/1977, della quale si occupa il secondo capitolo della presente trattazione. La concessione edilizia fu introdotta per tutte le attività comportanti la trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio comunale, prevedendo per essa dei caratteri che a tutt’oggi sono del permesso di costruire, quali la realtà, l’irrevocabilità, la temporaneità, la rinnovabilità e l’onerosità. Accanto ad essa, il legislatore aveva previsto altre ipotesi edilizie che, per la loro minore portata, erano sottratte al regime concessorio ed assoggettate a quello dell’autorizzazione gratuita. Il terzo capitolo analizza l’approdo alla codificazione dei titoli edilizi in seno al Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia, n. 380 del 2001, fino ad arrivare alle modifiche intervenute a seguito delle disposizioni del recentissimo decreto Sblocca Italia, conv. nella Legge n. 164/2014, recante "Misure urgenti per l'apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del Paese, la semplificazione burocratica, l'emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle attività produttive". 2 http://www.studiolegalescafetta.it/sportello-unico-edilizia/fonti-legislative.htm

Anteprima della Tesi di Luana Ortuso

Anteprima della tesi: I titoli edilizi alla luce del decreto ''Sblocca Italia'', Pagina 3

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Luana Ortuso Contatta »

Composta da 116 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 383 click dal 26/10/2016.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.