La diffusione dell'inglese nel mondo: il caso dell'Indian English

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 questi conflitti si temprò la forza navale inglese, che sottrasse sempre nuovi territori alle potenze rivali 4 Nello stesso tempo, la necessità di manodopera per le piantagioni americane permise agli inglesi di intensificare il celebre “commercio triangolare” (Trevellyan, 1962: 110), stabilendosi nella Gambia. La Compagnia delle Indie Orientali a sua volta fondò numerosi scali fortificati, nel Bengala nella prima metà del XVIIsec. (nel 1696 Fort William, cui nel 1698 si aggiunse il territorio di Calcutta) e vicino a Madras nel 1639 (Fort Saint George). Il matrimonio di Carlo II Stuart con Caterina di Braganza (1662) procurò all'Inghilterra Bombay e le aprì in parte il traffico nelle colonie portoghesi; alla fine del XVII sec. la posizione della Compagnia inglese delle Indie Orientali era ormai altrettanto solida quanto quella delle potenze rivali. La rivoluzione inglese del 1688 giovò notevolmente alla borghesia mercantile, e fu perciò seguita da un periodo di impetuosa espansione marittima e coloniale, che coprì i tre quarti del XVIII sec. 4 Nell'arcipelago delle Antille, Barbados fu occupata nel 1627, Antigua e Montserrat nel 1632; dopo le Bahamas (1629-1647). Nel 1638 fu la volta dell'Honduras, poi della Giamaica (1655); nel 1664 infine la flotta del duca di York (il futuro Giacomo II) conquistò New Amsterdam, ribattezzata, dopo la pace di Breda (1667), New York in onore del duca, collegando così la Nuova Inghilterra alle colonie meridionali: Virginia, Maryland, e dal 1650 anche Carolina del Nord e del Sud.

Anteprima della Tesi di Raffaella Mura

Anteprima della tesi: La diffusione dell'inglese nel mondo: il caso dell'Indian English, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Raffaella Mura Contatta »

Composta da 178 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 13674 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.