Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La tutela del contribuente nello Statuto dei diritti del contribuente

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Lo Statuto dei diritti del contribuente 8 Capitolo I Lo Statuto dei diritti del contribuente 1.1 L’INTRODUZIONE DELLO STATUTO NELL’ORDINAMENTO ITALIANO Il primo agosto del 2000 è entrata in vigore la legge 27 luglio 2000, n. 212 1 , contenente lo “Statuto dei diritti del contribuente”. Lo Statuto completa la riforma della Pubblica Amministrazione iniziata nei primi anni novanta con alcune importanti leggi, come la legge 7 agosto 1990, n. 241 sul procedimento amministrativo e proseguita con le norme di semplificazione del diritto amministrativo (le cosiddette leggi Bassanini). Con lo Statuto anche il nostro Paese adotta una Carta dei diritti in materia tributaria, allineandosi a quanto avviene in tutte le altre nazioni dell’area Ocse, dove simili strumenti sono in vigore da tempo. 1 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 31 luglio 2000, n. 177.

Anteprima della Tesi di Massimiliano Colognesi

Anteprima della tesi: La tutela del contribuente nello Statuto dei diritti del contribuente, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Massimiliano Colognesi Contatta »

Composta da 315 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11903 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 72 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.