Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Era una notte buia e tempestosa. Società, valori e cultura nei Peanuts

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 innovazioni dello slang, nell’amore per i fumetti, i quali raggiungono un’estensione tale da tradurre in immagini la Bibbia e grandi narrazioni classiche, cosicchè di queste opere non rimangono che momenti di azione. Ma la si trova anche in programmi di educazione, dove talvolta essa è chiamata filosofia della vita, e nella critica delle opere d'arte. Se gli adulti sono spinti a conservare la loro giovinezza, a «pensare in modo infantile», a comportarsi e vestirsi come ragazzi, ciò avviene perché il fanciullo è stato loro imposto come paradigma di uomo idelale. […] La fede nelle sue implicazioni è probabilmente più diffusa qui che in qualsiasi altro paese, ma in questo fatto storico, le radici delle idee che vi intervengono sono europee. Le radici religiose possono trovarsi in San Marco e in San Matteo. Le radici epistemolgiche in Montaigne e in Agrippa di Nittesheim. Il tutto, come valutazione di vita, si trova nell’Inghilterra del secolo decimosettimo. La relativa concezione estetica ebbe probabilmente inizio a Vienna, e la profezia secondo la quale il secolo ventesimo sarebbe stato il «secolo del fanciullo» fu fatta in Svezia. Che il bambino sia un essere sui generis con propri diritti e privilegi e non semplicemente l’edizione in formato ridotto dell’uomo fu messo in evidenza nella Francia del secolo decimottavo» 2 . Boas offre un ampio panorama della presenza bambina nell’immaginario. Ne ricerca le tracce nella mitologia e nella filosofia classica fino al pensiero religioso cristiano, affermando come il bambino vi venga considerato un essere imperfetto e fragile che è necessario educare, mentre il caso di Gesù Cristo non è stato altro che l’eccezione costituita da un bimbo fin troppo dotato. Nella pedagogia dimostra come a partire da Montaigne e Rousseau, fino a Saint Pierre e Pestalozzi, i fanciulli siano una sorta di specchio della natura con cui si deve contrattare per una giusta e buona società. 2 G. BOAS, Il culto della fanciullezza, La Nuova Scuola, Firenze, 1973 p. VI-VII

Anteprima della Tesi di Elena Massi

Anteprima della tesi: Era una notte buia e tempestosa. Società, valori e cultura nei Peanuts, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Elena Massi Contatta »

Composta da 212 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8208 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.