Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le professioni legali in Italia in Età Liberale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

VI legge unitaria d’ordinamento di entrambe, e quella delle ri- forme. È, infatti, in questo torno di tempo che entrambe le professioni, sperimentarono, in Italia, alcuni rilevanti cam- biamenti d’ordine, non solo istituzionale, ma anche sociale, economico e funzionale che ne mutarono in gran parte la fi- sionomia, creando i presupposti per quella "grande trasfor- mazione" che imporrà, definitivamente, la figura del notaio e dell'avvocato contemporaneo, con la loro posizione sociale altolocata, i loro redditi elevati e la loro sbandierata perizia tecnico legale. Non un’analisi del notaio e dell'avvocato "moderno" ma la ricostruzione delle loro radici storiche, così come sono state poste, dall'antica Roma sino agli anni ‘20 del secolo scorso, posando lo sguardo, in particolare, sul periodo liberale.

Anteprima della Tesi di Loredana Salvati

Anteprima della tesi: Le professioni legali in Italia in Età Liberale, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Loredana Salvati Contatta »

Composta da 297 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2421 click dal 18/05/2004.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.