Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le professioni legali in Italia in Età Liberale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 aveva personalmente “facultatem negozia persequendi”, salvo che non intervenisse una causa che lo rendesse necessario 10 . Nel corso dell’età classica inizia una lenta evoluzione che porte- rà sino al Processo Formulare, in cui la figura del procurator perde le sue caratteristiche peculiari e tende a confondersi con quella del cognitor (gia in epoca giustianianea non ne abbiamo più traccia). Ciò comportò che, di fatto, il rappresentato dovesse essere presente e la nomina di un eventuale rappresentante dovesse avvenire attraver- so una dichiarazione apud acta, resa dinanzi alle autorità municipa- li 11 . La tendenza si sviluppa, quindi, nel senso di una regolamenta- zione dell’esecuzione, in modo da far gravare dei pesi e giovare dei vantaggi solo la parte (e non anche il rappresentante); era concesso infatti al pretore di poter negare al procuratores-cognitor, o contro di lui, l’actio iudicati e di trasportarla con un’actio utilis a dominus.. Nell’analisi più specifica delle caratteristiche che contraddi- stinguono queste due figure si può notare come rilevante fosse la lo- ro funzione nella fase dell’appello nel momento, in cui tale mezzo di impugnazione, fu creato dal diritto. Infatti il procurator-cognitor co- stituitosi per il giudizio di primo grado, senza la necessità di ulteriori 10 “ …morbus, capitale inamicitae….” 11 P.RASI op.cit pag 1663.

Anteprima della Tesi di Loredana Salvati

Anteprima della tesi: Le professioni legali in Italia in Età Liberale, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Loredana Salvati Contatta »

Composta da 297 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2421 click dal 18/05/2004.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.