Skip to content

I costi della politica: democrazia, trasparenza e controllo pubblico

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: I costi della politica: democrazia, trasparenza e controllo pubblico, Pagina 7
33
contraddittorio con tutti gli interessati, che i poteri pubblici siano esercitati in pubblico, che di tutti gli
elementi (comprese le segnalazioni orali) resti pubblica traccia nel procedimento e se ne dia cognizione ad
ogni cittadino in modo che possa contrapporre argomento ad argomento.
88
Corte Cost., 19 luglio 2000, n. 300, in Foro amm., 2000, p. 2052; Corte Cost., 23 marzo 2007, n. 103, in
Giur. It., 2007, p. 2579.
89
Corte Cost., 23 luglio 1997, n. 262, in Giur. Cost ., 1997, p. 2406.
90
Queste teorie erano, infatti, già ben presenti ne “Les six livres de la République” che Jean Bodin pubblica
a Parigi nel 1576 sostenendo come ideale un modello di monarchia temperata. Ciò non toglie che la
concezione personale del potere, e l’immedesimazione tra il sovrano e lo stato fossero ancora (e ancora per
lungo tempo) fortemente radicati: era il 1 aprile 1655 quando Luigi XIV, presentatosi davanti al parlamento
francese in abiti da caccia, poteva replicare ‹‹l’Etat, c’est moi!›› al Presidente dell’Assemblea che dissertava
sull’interesse dello Stato.
91
Rileva che questo passaggio si il tratto veramente caratterizzante l’avvento degli Stati moderni N.
Matteucci, voce Sovranità , in Dizionario della politica , Torino, 1983, p. 1103.
92
Negli anni precedenti alle Rivoluzioni borghesi del XVIII secolo, le monarchie assolute, sulla base di
tali trasformazioni, perdendo il carattere dell’ineluttabile necessità, diventavano una mera alternativa alla
forma di governo adottata, rilevando piè che il potere del singolo, il potere dello Stato inteso quale nazione.
93
M. Weber, La scienza come professione. La politica come professione , Torino Einaudi, 2004, che
comprende il testo di due conferenze tenute dall’autore a Monaco rispettivamente nel novembre 1917 e nel
gennaio 1919, nell’ambito di un ciclo di lezioni pubblicate originariamente come Wissenshaft als Beruf e
Politik als Beruf, Duncker&Humbolt, Berlino, 1919, poi edite assieme in Italia anche sotto il titolo de Il
lavoro intellettuale come professione.
Il buon a nda me nto è volto ‹‹a lla migliore re a liz z a z ione de ll’inte re sse pubblic o,
ne l rispe tto de i diritti e de gli inte re ssi le gittimi de i sogge tti c oinvolti da ll’a ttività
a mministra tiva ››.
T a le va luta z ione non può pre sc inde re da lla c .d. “ ve rific a bilità ” de ll’a z ione
a mministra tiva , quindi, da l c oinvolgime nto de i c itta dini ne i proc e ssi de c isiona li de lle
pubblic he a mministra z ioni: infa tti, ‹‹gli obie ttivi di tra spa re nz a , pubblic ità ,
pa rte c ipa z ione e te mpe stività de ll’a z ione a mministra tiva […] si ric olle ga no tutti a l
princ ipio c ostituz iona le di buon a nda me nto de ll’a mministra z ione ››
88
, e c he e ssi
c ostituisc ono ‹‹va lori e sse nz ia li in un ordina me nto de moc ra tic o››
89
.
II. 3. L a r e lativa e ffic ac ia ne i siste mi de moc r atic i
Il princ ipio di tra spa re nz a è insc indibilme nte c onna tura to a l mode llo de moc ra tic o,
sa nc ito fin da l primo a rtic olo de lla C ostituz ione .
Inve ro, c on la na sc ita de llo Sa to libe ra le e c on il pa ssa ggio de l pote re da lle ma ni
de l sovra no a que lle de l popolo, si a ssiste a lla a ffe rma z ione di ta le va lore , da l mome nto
in c ui, si sa nc isc e , ne lle prime c a rte fonda me nta li, l’irrinunc ia bilità de i diritti di libe rtà
de ll’individuo.
Ispira ndosi a gli ide a li illuministi di libe rtà , ugua glia nz a e tolle ra nz a
90
, si
a ffe rma va una visione “ impe rsona le ”
91
de l pote re sovra no, c he , inve c e di c oinc ide re c on
la pe rsona de l re , finiva pe r c onve rge re c on la na z ione , o c on l’e nte Sta to
92
.
Si a ssiste va a l pa ssa ggio da l “ pote re c a risma tic o” , in qua nto ta le ba sa to sul va lore
pe rsona le de l c a po, a c ui si dove va c ie c a e d indisc ussa obbe die nz a , a l “ pote re
tra diz iona le ” , ric onosc iuto a l signore c he giunge va a l pote re sulla ba se de lla de riva z ione
dina stic a , a c ui si a ffia nc a va no re gole e pote stà impe rsona li
93
.
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

I costi della politica: democrazia, trasparenza e controllo pubblico

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Vultaggio
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2015-16
  Università: UKE - Università Kore di Enna
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Alice Anselmo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 90

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

politica
partiti
costi della politica
sprechi
finanziamento ai partiti
abolizione
sicilia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi