Skip to content

NATO Interventions post-Cold War: an Assessment of the Adaptive Capabilities and Future Perspectives of the Atlantic Alliance

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: NATO Interventions post-Cold War: an Assessment of the Adaptive Capabilities and Future Perspectives of the Atlantic Alliance, Pagina 2
7 
Introduction: Analyzing the past to assess the future of the Alliance 
This year, the Atlantic Alliance celebrates its 70th birthday, earning itself the epithet of “the 
Enduring Alliance”.
1
 
Although it is true that NATO has been an exceptionally long-lived alliance
2
 and it is likely 
different in nature from previous initiatives in the field of collective security in so far as it has 
brought together countries that “have been nurtured on civil liberties and on the fundamental 
human rights”
3
, many observers in the academic, political and military field claim that - in 
order to survive the challenges posed by a changing international system - it needs to keep 
changing and adapting, or else slip into irrelevance.
4
 
As NATO’s former Supreme Allied Commander James Stavridis said, without beating around 
the bush: “The fact is, NATO is in trouble.”
5
 
The reasons for that statement are manifold, and belonging to different levels. 
On the international level, Russia’s renewed assertivity
6
, the growing competition from a 
strong and ambitious China
7
 capable of exerting a certain leverage on the European allies
8
, 
the more general accelerated power shift to East Asia, as well as regime instability in Algeria, 
 
1
T.A. Sayle, “Enduring Alliance: A History of NATO and the Post-War Global Order”, Cornell University 
Press, April 2019; J. Lindley-French, “The Enduring Alliance”, Atlantic Treaty Association, 27 June 
2016 
2
as an article appeared on the Economist points out, “Most alliances die young. External threats 
change; national interests diverge; costs become too burdensome” (The Economist, “How NATO is 
shaping up at 70”, 14 March 2019 https://www.economist.com/special-report/2019/03/14/how-nato-is-
shaping-up-at-70), making a reference to an interesting study from the Brookings Institute according 
to which over the previous five century 63 major military alliances have existed, of which only 10 have 
lived past the age of 40, with an average lifespan of 15 years (Patrick T. Warren, “Alliance History and 
the Future of NATO: what the last 500 years of alliance behavior tells us about NATO’s path forward”, 
Brookings Institute, 21st Century Defense Initiative Policy Paper, 30 June 2010) 
3
“Summary of a Memorandum Representing Mr.Bevin’s Views on the Formation of a Western 
Alliance”, reprinted in U.S. Department of State, Foreign Relations of the United States, 1948, vol.3, 
p.5 
4
Giancarlo Aragona, “Adattarsi per sopravvivere: perchè la NATO è ancora importante”, ISPI online, 4 
April 2019 https://www.ispionline.it/it/pubblicazione/adattarsi-sopravvivere-perche-la-nato-e-ancora-
importante-22738 
5
James Stavridis, “Why NATO is essential for World Peace, According to Its Former Commander”, 
Time, 4 April 2019 https://time.com/5564171/why-nato-is-essential-world-peace/ 
6
This is not exactly a new phenomena, since its roots date back probably to the Russo-Georgian war 
in 2008 and passes through the Russian invasion of Crimea in 2014, but at the time of this writing the 
confrontational standing of NATO and Russia is intensifying due to reported violations by the latter of 
the INF (Intermediate-Range Nuclear Forces)Treaty (1987) and the consequent withdrawal of the US. 
from the treaty itself. 
7
For more on the issue: Andy Wolf, “Why China is a Bigger Threat than Russia”, National Interest, 5 
April 2019 https://nationalinterest.org/blog/buzz/why-china-bigger-threat-russia-51162; Erik Brattberg, 
“Time for NATO to Talk about China”, Carnegie Europe, 26 March 2019 
https://carnegieeurope.eu/strategiceurope/78684 ; Joel Gehrke, “NATO turns a wary eye toward 
China”, Washington Examiner, 2 April 2019 https://www.washingtonexaminer.com/policy/defense-
national-security/nato-turns-a-wary-eye-toward-china; Matthew Karnitschnig, “For NATO, China is the 
new Russia”, Politico, 4 April 2019 https://www.politico.eu/article/for-nato-china-is-the-new-russia/ 
8
Minxin Pei, “The China-Europe Lovefest”, National Interest, 12 July 2014 
https://nationalinterest.org/feature/the-china-europe-lovefest-10859

Preview dalla tesi:

NATO Interventions post-Cold War: an Assessment of the Adaptive Capabilities and Future Perspectives of the Atlantic Alliance

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Shary Mitidieri
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Napoli "L'Orientale"
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze politiche e delle relazioni internazionali
  Relatore: Daniela Pioppi
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 144

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

nato
war
international politics
interventions

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi