Skip to content

Prospettive di sviluppo della professione ostetrica

Informazioni tesi

  Autore: Michela Miletta
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2019-20
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma
  Facoltà: Scienze Infermieristiche ed Ostetriche
  Corso: Medicina e chirurgia
  Relatore: Silvana Paoletti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 71

Introduzione e obiettivo
L'assistenza ostetrica nel contesto italiano, complesso e in evoluzione, richiede all'ostetrica di ripensare alla propria utilità sociale in relazione ai propri ambiti di competenza e responsabilità. L'obiettivo è quello di descrivere i bisogni di assistenza ostetrica attuali ed emergenti, e le possibili strategie da mettere in atto per rispondervi.

Materiali e metodi
Intervista semi-strutturata a un campione finalizzato di ostetriche con esperienza professionale in ambito formativo, organizzativo, associativo e di politica professionale. Analisi qualitativa delle interviste, costruzione di struttura concettuale e successivo approfondimento bibliografico.

Risultati
I temi emersi dalle interviste evidenziano che i bisogni di assistenza ostetrica riguardano il livello di autonomia della donna, in particolare rispetto a difficoltà della procreazione e della cura del neonato in contesti familiari e sociali fragili. Rilevano inoltre la necessità di un rinforzo dell'identità professionale sulle nuove funzioni e di un ri-orientamento della formazione delle ostetriche. La letteratura indica strategie di assistenza ostetrica basate su ostetricia di comunità, home visiting, continuità delle cure a sostegno della donna nei proprio contesti di vita.

Discussione
I bisogni di assistenza ostetrica emergenti di autocura e autodeterminazione della donna, il concetto di comunità come soggetto partecipante, evidenziano la necessità di ripensare l'assistenza ostetrica a partire dai presupposti concettuali e di metodo per identificare tali bisogni e con cui prendere decisioni adeguate. La prospettiva da perseguire per innovare i processi di assistenza ostetrica è l'ostetrica di famiglia e di comunità.
Ciò richiede condivisione nella comunità professionale, costruzione di sinergie intra ed extra professionali e capacità di incidere ai diversi livelli di responsabilità e nei diversi ambiti di competenza per promuovere un cambiamento di sistema.

Conclusioni
La prospettiva di sviluppo della professione ostetrica richiede innanzitutto, alla comunità delle ostetriche, un ritorno alle "radici" e una revisione della propria rappresentazione dell'assistenza ostetrica. Questo lavoro evidenzia gli elementi prioritari da cui partire per ri-qualificare l'utilità sociale dell'ostetrica, in tal senso rappresenta un contributo per la comunità professionale anche per orientare le decisioni di politica professionale.

Parole chiave: ostetrica, sviluppo, professione, autonomia, comunità
Key words: midwife, development, profession, autonomy, community

Informazioni tesi

  Autore: Michela Miletta
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2019-20
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma
  Facoltà: Scienze Infermieristiche ed Ostetriche
  Corso: Medicina e chirurgia
  Relatore: Silvana Paoletti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 71

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE L'ostetrica è una professionista sanitaria che “assiste e consiglia la donna durante tutto il ciclo vitale, dall’adolescenza alla fase post menopausale, con funzione centrale durante il periodo di gravidanza, parto e puerperio” 1 . Etimologicamente la parola ostetrica deriva dal latino obstĕtrix -īcis, ovvero «levatrice» e obstare, ovvero «stare davanti», quindi propriamente «colei che sta davanti». Il corrispettivo anglosassone è midwife, che deriva da due elementi mid e wife e significa letteralmente «stare con la donna» 2 . Entrambe le derivazioni del significato etimologico mettono in evidenza un forte legame relazionale con la donna, come base costitutiva della professione. Lo stesso legame è sottolineato anche nel Codice Deontologico, ove l’ostetrica nella relazione assistenziale “riconosce la centralità della donna, della coppia, del neonato, del bambino, della famiglia e della collettività” 3 . La professione ostetrica, seppur segnata da importanti discontinuità che tracciano un percorso irregolare, in cui si alternano fasi di autonomia a periodi di subordinazione alla figura medica, è da sempre stata caratterizzata per l’utilità sociale (1). Numerose testimonianze portano, infatti, a sostenere che almeno fino al diffondersi del cristianesimo il ruolo e la considerazione sociale della levatrice restino inalterati e che, anzi, nel XI secolo essa diventi la specialista della gravidanza, punto di riferimento anche rispetto a gestazioni complesse e a parti 1 Decreto Ministeriale 1994, n. 740 Regolamento concernente l'individuazione della figura e del relativo profilo professionale dell'ostetrica/o. Gazzetta Ufficiale n. 6. 740/94 (14 settembre 1994). 2 Tratto da Enciclopedia Treccani, www.treccani.it, data ultima consultazione 11/11/20. 3 Federazione nazionale degli Ordini della professione ostetrica. Codice Deontologico (20017).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi