Skip to content

Natura umana e arte politica in un mondo globalizzato

Informazioni tesi

  Autore: Mariagrazia Roselli
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Urbino
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze della politica
  Relatore: Domenico Scalzo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 275

Ciò che ha segnato il grande cambiamento, con inizio nel xx secolo ed una decisa evoluzione negli ultimi decenni, è stata l'acquisizione di nuove conoscenze scientifiche nei confronti dell'essere umano, della sua natura e delle sue interazioni.
Le nuove conoscenze ci hanno obbligato a riconsiderare l'oggetto uomo sia come corpo biologico, sia come presenza interattiva all'interno delle società contemporanee.
Al fine di comprendere oggi la società e la sua organizzazione socio-politica in modo corretto e coerente è indispensabile considerare l'essere umano alla luce delle nuove conoscenze che ne definiscono la natura, a volte in contrasto, a volte più corrispondente alla immagine, a noi arrivata dal passato, e in relazione alla quale abbiamo definito norme, istituzioni e regole ancora oggi in uso.
Per questo non possiamo esimerci, al fine di analizzare in maniera coerente l'organizzazione politico-sociale dell'epoca contemporanea, dal tener conto di queste nuove verità. Nel campo della fisica, con particolare attenzione alla fisica quantistica si è potuto definire come la stessa materia vivente emerga dalla “collaborazione” in fase dei suoi elementi; in quello medico si evidenzia, attraverso i Neuroni Specchio e l'Ossitocina cerebrale, come l'essere umano sia biologicamente predisposto alle interazioni empatiche ed affettive con alter; sempre in campo medico, la psico-neuro-endocrino-immunologia ha evidenziato la stretta interazione tra psiche e sistema immunitario, dal quale dipende la vita o la morte del corpo stesso; in campo tecnologico, l'uso del radiocarbonio C14, attraverso una perfetta datazione dei reperti, ha permesso agli archeologi di definire scientificamente società pre-patriarcali, strutturate secondo principi di mutualità ed uguaglianza, durata millenni e considerata la base costitutiva della emancipazione e dello sviluppo per gli esseri umani.
Se ci dedichiamo a studi relativi alla politica e pertanto alla società “civile” fondando le nostre conoscenze sull'analisi delle evidenze arrivate a noi dalla memoria storica, rischiamo di rimanere vittime di pregiudizi in netta dissonanza con la necessità di oggettività.
La natura umana, conoscibile attraverso le testimonianze scritte, cambia in relazione all'epoca, alla cultura ed alle conoscenze di chi scrive.
Per definire scientificamente la natura umana, dobbiamo rivolgere l’osservazione a quando la stessa non è ancora contaminata dalla cultura e dalla storia, ed è per questo che verrà indagata, nel suo svolgersi, durante la vita intrauterina, condizione universale ed immutabile.
In questa tesi intendiamo analizzare le nuove conoscenze scientifiche, quindi integrarle e compararle con il contesto politico-sociale.
Cercheremo di articolare questa analisi coerentemente ai nuovi modelli di studio sistemici, tenendo conto della ulteriore complessità prodotta dai processi di globalizzazione in atto.

Informazioni tesi

  Autore: Mariagrazia Roselli
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Urbino
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze della politica
  Relatore: Domenico Scalzo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 275

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Natura umana e arte politica in un mondo globalizzato __________________________________________________ 1.1.1 LA NATURA UMANA Se analizziamo la natura umana osservando la vita degli individui attuali o attraverso una analisi fatta in precedenza ed arrivata a noi dal passato, mettiamo in atto un doppio pregiudizio ontologico: • 1) riconosciamo, come natura, ciò che invece è un costrutto artificiale fondato su parametri valoriali propri della cultura e del periodo storico nel quale avviene l'osservazione. • 2) l'osservatore turba il sistema osservato in quanto ne è parte attiva: per quanto l'osservatore cerchi di essere oggettivo, la sua descrizione sarà condizionata dal periodo e dalla cultura alla quale appartiene nonché dal vissuto e dalle conoscenze personali. 8 Questo pone l'attenzione sul fatto che la natura umana così descritta non corrisponde ad un concetto scientificamente dimostrabile, in quanto cambia in relazione all'epoca, alla cultura, al luogo, nei quali viene osservata, ed alle conoscenze dell’osservatore . Per poter definire in maniera corretta la natura umana, dobbiamo rivolgere l'attenzione a quando la stessa non era ancora condizionata da interventi di cultura o di epoche; per questo è stata analizzata nella sua articolazione durante la vita intrauterina, in quanto vissuto a valenza universale che ci permette di avere una visione oggettiva e certa. Questo nuovo approccio analitico, depone a favore di una specificità dell'essere umano, in netto contrasto con la precedente considerazione di genericità scaturita dalla osservazione dell'uomo già nato. Il concetto di genericità dell’essere umano, oggi falsificato dalla scienza, era stato, in passato, riconosciuto come valido a causa del condizionamento da parte dei pregiudizi ontologici sopra citati. Per comprendere l’organizzazione sociale e politica contemporanea e le sue eventuali incongruenze è essenziale aver sempre presente l’influenza che il condizionamento morale/culturale ha attuato nei confronti della stessa conoscenza scientifica. 9 8 «Ogni descrizione dell’universo implica colui che descrive (che osserva)» H. V on Foerster. 9 “Nella vampata di polemiche che si accesero pro e contro la dottrina evoluzionistica, l’affermazione dell’origine dell’uomo dalle scimmie ebbe certamente una parte importante, determinando, spesso per ragioni emotive, o religiose, o filosofiche, anziché scientifiche, le opposte reazioni, sostenute con grande calore dai rispettivi paladini.” Darwin, L’origine dell’uomo, cit., p.7. 14

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l’utente che consulta la tesi volesse citarne alcune parti, dovrà inserire correttamente la fonte, come si cita un qualsiasi altro testo di riferimento bibliografico.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

globalizzazione
stress
interazione con l'ambiente
selezione sessuale
nature or nurture
società pre-patriarcali
interazione cervello ambiente
psiche-sistema immunitario
collaborazione vs competizione
frattalità corrotta

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi