Skip to content

Fattori endogeni e esogeni determinanti la nascita dell'Unione Europea

I fattori endogeni che hanno portato alla nascita dell'Unione Europea sono:
- la Dichiarazione solenne (Stoccarda '83);
- il progetto di Trattato di costituzione dell'84;
- l'Atto Unico del'86.
I fattori esogeni sono stati invece:
- la fine della guerra fredda

- la caduta del muro di Berlino.
C'erano già stati degli avvicinamenti tra i due schieramenti negli anni '70, come dimostra l'iniziativa INCE e la convocazione della Conferenza per la sicurezza e la cooperazione in Europa a Helsinki nel 1973. Questa organizzazione avrebbe dovuto convocarsi senza una periodicità preordinata. Questa, nel 1990 a Parigi, sottoscrisse la Carta per la nuova Europa, che sottolinea la nuova realtà europea. Nel 1995 venne dato un assetto organizzativo permanente alla CSCE, che divenne OSCE, l'organizzazione europea più vasta (55 stati, anche USA e Canada).
Al Consiglio Europeo di Strasburgo, nel 1989, si puntualizzò la creazione dell'UEM (Unione Monetaria Europea) e furono convocate due conferenze intergovernative destinate a revisionare i trattati comunitari. Il testo che ne derivò è stato approvato al Consiglio Europeo di Maastricht nel 1991 e firmato in una Conferenze dei Ministri degli Esteri nel 1992.

Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.