Skip to content

Società controllate e direzione unitaria

È società controllata la società che si trova, direttamente o indirettamente, sotto l'influenza dominante di altra società (controllante), che è perciò in grado di indirizzarne l'attività nel senso da essa voluto. Secondo il diritto, è controllata la società in cui un'altra società dispone della maggioranza dei voti esercitabili nell'assemblea ordinaria (dispone del 50,1% di azioni con diritto di voto nelle assemblee ordinarie).
Di fatto, si può considerare società controllata anche la società in cui un'altra società dispone di voti sufficienti per esercitare un'influenza dominante nell'assemblea ordinaria.
Il controllo azionario può essere anche indiretto: se A controlla B che a sua volta controlla C, quest'ultima si considera controllata indirettamente da A.
Si considerano infine, controllate, le società che sono sotto l'influenza dominante di un'altra società in virtù di particolari vincoli contrattuali con essa (controllo contrattuale).
L'esistenza di un rapporto di controllo societario non è sufficiente per affermare che si è in presenza di un gruppo di società: fa tuttavia presumere l'esercizio di attività di direzione e di coordinamento di società, è una presunzione relativa, ovvero fino a prova contraria.
Si considerano infine collegate le società sulle quali un'altra società esercita un'influenza notevole, ma non dominante: quando cioè nell'assemblea ordinaria può essere esercitato almeno un quinto dei voti, o un decimo se la società partecipata ha azioni quotate in mercati regolamentati.
di Alexandra Bozzanca
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.