Skip to content

Struttura e funzioni dell'organo amministrativo

Nel sistema tradizionale, la s.p.a. non quotata può avere sia un amministratore unico sia un CdA.
Alle società quotate è invece imposta l'amministrazione pluripersonale. Il CdA può essere articolato al suo interno con la creazione di uno o più organi delegati (comitato esecutivo e amministratori delegati).
Agli amministratori è affidata in via esclusiva la gestione dell'impresa sociale. A questi sono riconosciute numerose funzioni:
deliberare su tutti gli argomenti attinenti alla gestione della società che non siano riservati dalla legge all'assemblea (cd. Potere gestorio);
hanno la rappresentanza generale della società (hanno il potere di manifestare all'esterno al volontà sociale compiendo singoli atti giuridici);
danno impulso all'attività dell'assemblea: la convocano e ne fissano l'ordine del giorno;

devono curare la tenuta dei libri e delle scritture contabili della società e redigere annualmente il bilancio da sottoporre all'approvazione dell'assemblea;
devono prevenire il compimento di atti pregiudizievoli per la società.
Queste funzioni vengono esercitate in posizione di formale autonomia rispetto all'assemblea.

Tratto da DIRITTO COMMERCIALE di Alexandra Bozzanca
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Diritto dell'Impresa

Appunti esaustivi per l'esame di - Diritto Commerciale - Vengono affrontati e definiti i temi dell’Impresa, della pubblicità, dell’azienda, del diritto d’autore e della concorrenza.