Skip to content

Caratteri strutturali delle società cooperative

È previsto un numero minimo di soci per la costituzione e la sopravvivenza della società. Si richiede che i soci cooperatori abbiano specifici requisiti soggettivi (per assicurare che la compagine sociale sia composta da persone appartenenti a categorie sociali interessate a fruire dei servizi offerti dalla cooperativa).
Sono fissati i limiti massimi alla quota di partecipazione di ciascun socio e alla percentuale di utili agli stessi distribuibile (favorendo l'allargamento della base societaria e disincentivando la partecipazione per fini lucrativi).
Le variazioni del numero dei soci e le variazioni del capitale sociale non comportano modificazione dell'atto costitutivo (facilitando l'ingresso di nuovi soci e il recesso di quelli non più interessati all'attività mutualistica).
L'assemblea vota per numero di teste.
Le società cooperative sono sottoposte a vigilanza dell'autorità governativa al fine di assicurare che venga il regolare funzionamento amministrativo e contabile.

Tratto da DIRITTO COMMERCIALE di Alexandra Bozzanca
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Diritto dell'Impresa

Appunti esaustivi per l'esame di - Diritto Commerciale - Vengono affrontati e definiti i temi dell’Impresa, della pubblicità, dell’azienda, del diritto d’autore e della concorrenza.