Skip to content

L’impresa quale sistema socio-tecnico

L’impresa come sistema socio-tecnico


L’impresa è stata tradizionalmente definita come un’organizzazione di persone e di beni rivolta ad uno scopo produttivo. Le aziende producono l’insieme di beni e di servizi indispensabili per il soddisfacimento dei bisogni umani.

Il connotato comune di ogni impresa è il contenuto economico dell’attività e degli obiettivi che essa vuole raggiungere. A differenza di un partito politico o una Chiesa, che non perseguono finalità economiche, svolge processi di produzione, cioè crea ricchezza. L’impresa ha bisogno di conseguire tale reddito per potere soddisfare chi ha investito i suoi capitali in un’attività a rischio.

Detto ciò, si può dunque definire l’impresa come l’organizzazione economica che, mediante l’impiego di un complesso differenziato di risorse, svolge processi di acquisizione e produzione di beni o servizi, da scambiare con entità esterne al fine di conseguire un reddito.

Introduciamo ora il concetto dell’azienda quale sistema: esso si caratterizza per la molteplicità di parti componenti, per l’interrelazione delle parti rispetto all’obiettivo da raggiungere, per il legame con l’ambiente esterno e per il dinamismo che deve contraddistinguerne il funzionamento. L’impresa è sì un sistema, ma dinamico, che muta nelle sue dimensioni e combinazioni di risorse.

Rispetto alla classificazione di Boulding, l’impresa può essere considerato come un sistema sociale di tipo aperto, aperto poiché per vivere deve intrattenere relazioni di scambio con altri sistemi o entità esterne. L’impresa è un sistema a sé stante: si scartano sia il parallelo meccanico (l’azienda come meccanismo caratterizzato da un automatismo di funzionamento) e biologico (l’azienda è destinata a perdurare, mentre tale ciclo si conclude con l’estinzione dell’individuo).

Tenendo presente che l’impresa è un sistema sociale, all’interno del quale operano risorse umane e tecniche (mezzi di produzione), si può dunque pervenire alla sua definizione quale sistema aperto di tipo socio-tecnico: non solo un’organizzazione del lavoro relativa all’impiego del fattore umano, ma anche un’organizzazione tecnica. Ma l’aspetto di maggior rilievo è quello sociale, poiché il funzionamento dell’azienda è legato all’operare coordinato di gruppi interni ed esterni.
Tratto da GESTIONE DELL’IMPRESA di Domenico Valenza
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

  • Autore: Domenico Valenza
  • Università: Università degli Studi di Catania
  • Titolo del libro: Economia e Gestione dell’Impresa
  • Autore del libro: S. Sciarelli
  • Editore: Cedam, Padova
  • Anno pubblicazione: 1997

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.