Skip to content

Il patto territoriale per lo sviluppo locale


Il patto territoriale si sviluppa dalla concentrazione tra banche, microceto imprenditoriale "sotto sforzo", rappresentanze sindaci dei piccoli e medi comuni ed è definito in base a 5 parametri:

1) Dimensione del territorio: riguarda una dimensione del territorio,né troppo grande né troppo piccola che tenga conto delle caratteristiche geomorfologiche e socioeconomiche.  

2) Gerarchia di interessi e selezione di un idea-forza, che faccia da traino per un determinato territorio.

3) Definire il rapporto con la pubblica amministrazione

4) Rapporto con i saperi locali, rafforzando il ruolo delle università e dei luoghi di produzione del sapere.

5) Individuare le fonti e le forme attraverso cui recuperare risorse aggiuntive per attuare il patto.

Aspetti positivi dei patti territoriali:

1) Hanno evidenziato i problemi del Mezzogiorno
2) Hanno fatto emergere i sindaci e i presidenti della Provincia.
3) Hanno prodotto beni razionali, in modo da far collaborare i soggetti tra di loro
4) Favoriscono il controllo sociale del territorio
5) Hanno prodotto una cultura della responsabilità
6) Mobilitano risorse locali e investimenti delle imprese.
7) Mobilitano i sapere locali
8) Delineano cambiamenti culturali e antropologici
9) Accompagnano lo sforzo sociale di passare dalle comunità naturali a quelle artificiali.
10) Coinvolgono le banche rispetto agli obiettivi di sviluppo.
11) Sono stati assunti come strumenti di intervento da parte dell’Unione Europea.

Aspetti negativi dei patti territoriali:

1) Proliferazione: patto inteso come una ripresa di finanziamento per qualsiasi territorio in crisi.
2) Concertazione Monca: quando per la debolezza di uno o più attori, il patto è governato solo da uno di questi attori.
3) Possibilità di produrre patti troppo micro.
4) I patti privi di un idea forza di sviluppo hanno prodotto progetti con scarsa mobilitazione delle risorse.
5) Alcune volte, hanno prodotto dei conflitti tra comuni e province.
6) rischiano di diventare operazioni virtuali
Tratto da MANIFESTO PER LO SVILUPPO LOCALE di Carmen Maiorino
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.