Skip to content

Scopi della cultura


Secondo l’antropologia sociale la cultura serve perché soddisfa tre fondamentali bisogni dell’essere umano:

-    AFFILIAZIONE.
L’essere umano è un animale sociale cioè vive nella relazione e in essa trova energie utili e positive per continuare la sua esistenza. Per questo motivo la persona tende ad individuare una prossimità di ideali e vedute con una comunità della quale ha bisogno di sentirsi parte poiché in relazione. Ciò permette all’essere umano di vivere in pienezza la sua dimensione ludico-affettiva e soddisfare i suoi bisogni emotivi con emozioni forti e pregnanti quali l’affetto e l’amore.

-    APPARTENENZA.
L’uomo, nel suo sentirsi parte di qualcosa, riceve dei benefici immediati anche di ordine cognitivo. Vale a dire, nel momento in cui l’uomo entra a far parte di una comunità che gli fornisce una completezza affettiva ne recepisce anche le norme cognitive, ossia, inizia a pensare secondo gli schemi mentali di quella comunità della quale si sente parte. Tale elemento costituisce un duplice vantaggio poiché fornisce la possibilità al cervello di effettuare classificazioni mentali con notevole rapidità risparmiando energie cerebrali (in sostanza può ragionare secondo determinati schemi risparmiando fatica es. Chi uccide è un assassino). Il membro della comunità sentirà così l’appartenenza ad un gruppo del quale è consapevole di condividere il pensiero.

-    ANSIA DA MARGINALIZZAZIONE.
Tale appartenenza costituisce una difesa sia fisica che mentale da eventuale aggressioni di qualsiasi tipo. (es. a: << Pippo non è un assassino b: <<Si, ha ucciso Dino, quindi è un assassino>>). Ciò significa che in un qualsiasi momento l’appartenente potrà contare sul sostegno della comunità dalla quale è rappresentato (o che rappresenta). Sostegno che può essere sia cognitivo (cioè il passaggio logico per il quale si sostiene una tesi) che fisico. In questo contesto è, quindi, più facile intuire come la paura del diverso sia un sentimento storicamente ricorrente.
Tratto da ANTROPOLOGIA CULTURALE E DELL'EDUCAZIONE di Barbara Reanda
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.