Skip to content

Elementi costitutivi della epidemiologia

Scienza ancora in evoluzione e passibile di miglioramenti futuri. Definizioni:
- 1957: studio di una malattia o particolare stato in una popolazione e fattori che la influenzano (Lilienfiled)
- 1970: studio della distribuzione e dei determinanti della frequenza di malattia nell’uomo (descrittiva) e dei determinanti delle distribuzioni osservate (analitica) (Mac Mahon)
- 1982 ha come obiettivi: descrivere lo stato di salute della popolazione; spiegare l’eziologia delle malattie; predire l’occorrenza delle malattie nella popolazione; suggerire interventi preventivi, curativi, riabilitativi; valutare l’efficacia (Kleinbaum)
- 1983: offre il quadro dell’occorrenza, distribuzione e tipi delle malattie umane nelle diverse epoche e regioni geografiche e rende conto delle loro relazioni con fattori esterni (Hirish)
- 1988: studio della distribuzione e dei determinanti delle situazioni e degli veneti collegati alla salute in una specifica popolazione e applicazione di questo studio al controllo dei problemi di salute (Last)


Elementi comuni: frequenza di un evento più modo in cui esso varia al variare delle caratteristiche degli individui
Principale oggetto di studio: malattie che si presentano in forma epidemica (evento insolito che catena una distanza tra osservato (atteso); obiettivo finale è il raggiungimento e mantenimento della salute degli individui.
Finalità: rappresentare l’associazione tra frequenza di un evento e un particolare carattere individuale senza dare giudizi sulla natura causale dell’associazione  più descrivere e sorvegliare per far emergere la grandezza di un fenomeno. L’osservazione ha un obiettivo esplicativo: formulare giudizi sulla natura causale dell’associazione tra la frequenza di un evento e alcune caratteristiche individuali per accrescere le conoscenze sulle cause di un problema, efficacia e soluzioni individuate.
Modello di studio: strumenti adatti per evidenziare la possibile correlazione tra un evento e una variabile (modello appropriato secondo finalità e obiettivo conoscitivo).
di Antonella Bastone
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.