Skip to content

I delitti in materia di documenti nella normativa tributaria

I delitti in materia di documenti sono caratterizzati dalla rilevanza in sé della condotta tipica finalizzata all’evasione, senza che sia necessario che ne derivi effettivamente il mancato pagamento dell’imposta dovuta.
La scelta è stata effettuata in ragione dell’elevata pericolosità del tipo di condotta considerato.
L’emissione di fatture fasulle, non solo produce di per sé stessa un danno all’erario, ma è sovente legata ad un fenomeno largamente diffuso e di rilevante pericolosità fiscale quale quello delle cosiddette “cartiere”, vere e proprie imprese dedite alla fabbricazione dei suddetti documenti.
Del pari, il delitto di occultamento o distruzione di documentazione contabile di obbligatoria conservazione, in modo da non rendere ricostruibile l’ammontare dei redditi o il volume d’affari, consiste in un comportamento di estrema pericolosità per l’erario.
Entrambi i delitti sono caratterizzate dal dolo specifico di evasione.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.