Skip to content

Il principio di onnicomprensività

Il reddito di lavoro dipendente è costituito da tutte le somme e i valori in genere, a qualunque titolo percepiti nel periodo di imposta, anche sotto forma di erogazioni liberali, in relazione al rapporto di lavoro.
Da ciò si desume:
a. che la retribuzione imponibile è costituita da tutti i compensi (cosiddetta onnicomprensività);
b. che sono tassabili non solo i redditi monetari, ma anche quelli in natura;
c. che la tassazione collegata alla percezione (principio di cassa).
Reddito imponibile non è soltanto quello connesso al lavoro effettivamente svolto, ma anche quello che si collega al “rapporto”, e prescinde dalle prestazioni effettivamente svolte (indennità di malattia, di maternità, ecc…).
La retribuzione fiscalmente imponibile è perciò un concetto “onnicomprensivo”, con le sole deroghe espressamente previste.
Sono tassate le indennità risarcitorie, quando il risarcimento costituisce un reddito, ma non quando il risarcimento ha natura patrimoniale.
Sono state ritenute tassabili, dalla giurisprudenza, l’indennità integrativa speciale dei dipendenti statali, l’indennità di contingenza dei lavoratori privati, l’indennità di malattia, di maternità, l’indennità di rischio, di residenza e di trasferta, l’indennità sostitutiva delle ferie, il premio fedeltà, ecc…
L’onnicomprensività comporta che fanno parte della base imponibile anche le liberalità che il lavoratore riceve dal datore di lavoro, dato che non sono fatte per “animus donandi”, ma sono “liberalità remuneratorie”.
Sono inoltre compresi i compensi ricevuti sotto forma di partecipazioni agli utili.
Dal punto di vista dell’imputazione temporale, la tassazione del reddito di lavoro dipendente è governata dal principio di cassa: perciò, i compensi sono imponibili non quando maturano, ma nel periodo di imposta in cui sono percepiti.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.