Skip to content

La mediazione nel contratto d'agenzia

È mediatore colui che mette in relazione due o più parti per la conclusione di un affare senza essere legato ad alcuna di esse da rapporti di collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza.
Funzione tipica del mediatore è quella di mettere in contatto fra loro i potenziali contraenti e tale funzione può essere svolta dal mediatore sia spontaneamente sia su incarico di una o di entrambe le parti. Queste sono libere di concludere o meno l'affare e il mediatore ha diritto al compenso (provvigione) per il solo fatto che l'affare si è concluso per effetto del suo intervento.
Chi esercita attività, anche occasionale o discontinua, di mediatore deve essere iscritto presso le camere di commercio.

Tratto da DIRITTO COMMERCIALE di Alexandra Bozzanca
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Diritto dell'Impresa

Appunti esaustivi per l'esame di - Diritto Commerciale - Vengono affrontati e definiti i temi dell’Impresa, della pubblicità, dell’azienda, del diritto d’autore e della concorrenza.