Skip to content

Caratteristiche del PRTM (Piano Regionale Trasporti e Mobilità)

 si articola in tre distinti livelli di progettazione:

- Piano Direttore → inquadra la programmazione regionale in merito ai trasporti e alla logistica. È lo strumento programmatorio regionale finalizzato ad orientare e coordinare le politiche di intervento in coerenza con gli indirizzi di pianificazione socio economica della regione. Deve perseguire obiettivi quali il collegamento veloce est – ovest, un sistema di interconnessione nord – sud, realizzazione di trasporti leggeri nelle aree metropolitane e di bus ecologici in quelle urbane, costituzione di basi logistiche dei porti per l'interscambio mare – mare,
- Piani Attuativi. 
- Studi di fattibilità.
Le linee di intervento dei finanziamenti comunitari a scala regionale vengono individuate per il periodo 2000 – 2006 nel POR (Programma Operativo Regionale) dove si individuano i principali punti di debolezza precedentemente fissati in fase di concertazione. In particolare risaltano i fenomeni di congestionamento urbano, lo squilibrio tra trasporti costieri e dell'entroterra, la scarsa sicurezza della rete trasportistica regionale. La strategia che si vuole assumere nel periodo 2007 – 2013 è di un massiccio intervento sistematico sull'intero complesso delle infrastrutture.

di Gherardo Fabretti
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.