Skip to content

Responsabilità per il debito d’imposta

Il consolidato comporta il sorgere di un unico debito di imposta, che deve essere dichiarato dalla capogruppo, e di cui è soggetto passivo, per l’intero importo, la controllante.
Le società controllate sono invece responsabili solo per la parte del debito globale che è da collegare al loro reddito.
Se la dichiarazione è rettificata, del maggior debito fiscale risponde la capogruppo; ciascuna società controllata risponde in solido soltanto delle maggiori imposte dovute in base al suo reddito (oltre interessi e sanzioni).
La responsabilità esterna nei confronti del fisco va tenuta distinta dai rapporti interni.
Nulla è previsto nelle norme fiscali in merito al riparto del carico tributario tra le società del gruppo; è un fatto interno al gruppo, chiedere essere disciplinato dal cosiddetto “accordo di consolidamento”.
La tassazione consolidata comporta la compensazione integrale dei risultati positivi e negativi delle società partecipanti: ciò significa che le società con imponibili positivi profittano delle perdite delle società con imponibili negativi.
Il vantaggio fiscale così procurato al gruppo deve essere remunerato, per non danneggiare le  minoranze.
Tale remunerazione non concorre alla formazione del reddito imponibile né come componente positivo, per la società che lo riceve, né come costo, per la società che lo paga.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.