Skip to content

Andamento delle curve di costo e ricavo tra imprese turistiche e non

l’industria turistica è un’industria ad alta intensità di capitale, a differenza di un’impresa non turistica, come può essere un negozio di alimentari, che è a bassa densità di capitale. Nella prima, ci sono alti costi fissi, imputabili all’entità degli investimenti in beni patrimoniali e/o al pagamento di rendite o interessi sul capitale a prestito. Non appena la domanda comincia a oscillare intorno al punto di pareggio, l’impatto sulla condizione finanziaria di ciascuna impresa risulta profondamente diversa: nel caso dell’impresa turistica, tali variazioni si traduce o in improvvisi e sostenuti profitti o in perdite traumatiche.
di Elisabetta Pintus
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.