Skip to content

La pressione territoriale esistente nei comuni costieri sardi


La graduatoria di sintesi, data dalla media dei punteggi ottenuti nelle singole graduatorie parziali, può essere assunta come indicatore della pressione territoriale esistente nei comuni costieri a maggiore vocazione turistica. Accanto al caso eclatante di Sinnai, dove alla ridotta estensione dei litorali si somma il sovradimensionamento dell’edificazione costiera dei decenni scorsi, i più elevati livelli di pressioni si trovano a San Teodoro, Palau, Stintino e Aglientu. I livelli minori di pressione si registrano nei comuni di Arbus, La Maddalena e Alghero: nei primi due ciò potrebbe essere attribuito al fatto che si tratta di destinazioni giovani, nelle quali il fenomeno turistico non ha ancora raggiunto i livelli di massima espansione, con particolare attenzione alle scelte pianificatorie, in maniera tale che l’ulteriore sviluppo turistico sappia essere compatibile con la salvaguardia degli equilibri naturali e antropici. I valori elevati della deviazione standard per i comuni di Sinnai, Stintino, San Vero Milis, Carloforte e Quartu sottolineano l’evidente distorsione derivata dall’esistenza di singole deficienze strutturali. Per quanto attiene Alghero, invece, la relativamente bassa pressione turistica è da attribuire alle più recenti politiche attuate dall’amministrazione comunale, incentrate sulla destagionalizzazione, sulla diversificazione dell’offerta e sull’attrazione di un fascia di turisti medio-alta, con risultati incoraggianti.
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.