Skip to content

Il collocamento privato

Riguarda di norma il collocamento di quote azionarie di minoranza di società non quotate e può avvenire nella varie fasi del ciclo aziendale. Si parla di venture capital con riferimento al finanziamento dell’avvio e di private equità con riferimento al finanziamento della crescita e del cambiamento strategico.
Gli investitori coinvolti hanno un orientamento prevalentemente finanziario, anche se il collocamento privato può essere di interesse anche per gli investitori aventi un’ottica strategico-industriale.
Vantaggi dei collocamenti privati:
Migliora l’immagine e la credibilità della società
Consente all’impresa di crescere e incrementare il proprio valore con un’ottica di m-l termine, senza essere soggetta al continuo giudizio del mercato come avviene invece per le società quotate
Migliora il posizionamento competitivo  all’interno del settore di riferimento senza dover rivelare al mecato informazioni “sensibili”
Consente una maggiore flessibilità nella struttura di corporate governante rispetto alle società quotate.

Collocamenti privati di società quotate.
Per raccogliere risorse finanziarie sottoforma di capitale azionario, una società già quotata può ricorrere alternativamente a:
un aumento di capitale effettuato in forma pubblica
un collocamento privato, realizzato tramite aumento di capitale con esclusione del diritto di opzione.
La principale motivazione di un aumento di capitale riservato ad azionisti diversi da quelli preesistenti è rappresentata dalla volontà di favorire l’ingresso nel capitale della società di investitori istituzionali o di partner industriali, dai quali ci si attende un contributo allo sviluppo strategico e finanziario della società.
Il bought deal consiste nell’acquisto di un consistente pacchetto di azioni da parte di un intermediario, il quale si assume il rischio del successivo collocamento presso un certo n° di investitori istituzionali.
L’accelereted bookbuilding offer si contraddistingue per la rapidità dei tempi di esecuzioni (che possono essere anche di alcune ore!), per la semplicità degli aspetti documentali richiesti e per i bassi costi di realizzazione. In questo caso però l’intermediario non si assume il rischio del prezzo a cui verrà chiuso il collocamento, il quale viene invece determinato sulla base dell’effettiva domanda da parte dgeli investitori istituzionali.

di Alessia Chiovaro

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.