Skip to content

Definizione di reddito d'esercizio e patrimonio di funzionamento

REDDITO D’ESERCIZIO: e’ il risultato economico (utile o perdita) che emerge dalla gestione relativa a un dato periodo amministrativo PATRIMONIO DI FUNZIONAMENTO: si forma nelle aziende in normale attività operativa al termine di ogni periodo amministrativo, contestualmente e in funzione della determinazione del reddito d’esercizio. Si dice “di funzionamento” perché è legato al fatto che l’azienda duri nel tempo, ed è molto rilevante per le valutazioni alla fine dell’esercizio, perché si deve tenere conto che l’attività prosegue e che i beni continueranno ad essere utilizzati.
È STATICO perché è riferito a un determinato istante.
Il patrimonio è quindi l’insieme delle componenti attive e passive possedute da un soggetto.
Il patrimonio lordo è dato dall’insieme delle componenti attive. Il patrimonio netto è dato dalla differenza tra le componenti attive e le componenti passive.
Con il passare del tempo il patrimonio varia nella sua entità. Si può dire che è composto da una serie di flussi attivi e passivi.
L’insieme dei flussi genera il reddito, che è un concetto DINAMICO perché non si riferisce a un determinato istante: si può parlare di reddito mensile, annuale, quindi di un periodo.
Il reddito è il guadagno, che consente di effettuare delle spese, che incideranno sul patrimonio.
Il patrimonio può essere visto sotto due aspetti:
- QUALITATIVO: è il complesso eterogeneo di beni e/o di diritti appartenenti a un soggetto in un determinato istante.
- QUANTITATIVO: il complesso di beni eterogeneo diventa un fondo omogeneo di valori, quindi indica come questi beni e/o diritti eterogenei, diversi tra loro, possono essere qualificati in un unico modo: riconducendoli al valore della moneta.
All’inizio del 1° esercizio di vita dell’azienda viene costituito il PATRIMONIO DI COSTITUZIONE. Alla fine del 1° esercizio si somma il PATRIMONIO DI COSTITUZIONE + REDDITO DI PRIMO ESERCIZIO = PATRIMONIO DI FUNZIONAMENTO DEL PRIMO ANNO. Ogni anno si sommerà al patrimonio dell’anno precedente, il reddito dell’esercizio appena finito. Il PATRIMONIO NETTO FINALE – PATRIMONIO DI COSTITUZIONE = REDDITO TOTALE
Per REDDITO TOTALE si intende il reddito di tutta la vita dell’impresa. È oggettivo perché tutte le operazioni si sono concluse. Il reddito totale può essere valutato solo in caso di cessazione dell’attività, in questo caso sarà oggettivo perché l’azienda non deve stimare più niente.
Invece il REDDITO D’ESERCIZIO indica il reddito valutato alla fine del periodo, dell’esercizio. Questo è soggettivo, perché dipende dalla persona che ha valutato il reddito alla fine di quell’esercizio.
PERIODO AMMINISTRATIVO
E’ un periodo di tempo al termine del quale si procede alla determinazione del tempo.
ESERCIZIO
E’ una parte della gestione, è l’insieme delle operazioni attribuite ad un certo periodo amministrativo. Si parla di cicli, che non è detto che corrispondano all’anno solare, ma sono comunque di 12 mesi.
di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.