Skip to content

Operazioni di carattere straordinario del capitale sociale

Il capitale sociale è il capitale costituito alla costituzione dell’impresa. È il capitale sociale dei soci e serve per garantire i terzi. Nelle società di capitali questo capitale ha una connotazione particolare, per questo per legge  un minimo di capitale per la costituzione di queste società.
Viceversa nelle società di persone il capitale non ha una certa connotazione perché spesso sono costituite con capitali insignificanti.
In fase di costituzione il capitale deve essere interamente sottoscritto e in parte versato. Sottoscrivere un capitale vuol dire divenire socio della società e impegnarsi a eseguire i versamenti agli ordini di legge.
Versare il capitale vuol dire appunto versare il capitale già sottoscritto. La parte non versata costituisce in contabilità CREDITO V/SOCI SOTTOSCRITTORI.
Il capitale sociale deliberato interessa gli aumenti del capitale sociale, è l’assemblea dei soci a decidere gli aumenti del capitale. Per aumentare il capitale i soci devono riunirsi in assemblea e deliberare con le maggioranze previste per ciascuna società o dall’atto costitutivo.
Il capitale sociale può subire aumenti o diminuzioni:
RIDUZIONE DEL CAPITALE SOCIALE:
- Rimborso capitale sociale ai soci
- Riduzione del capitale sociale per perdite.
AUMENTO DEL CAPITALE SOCIALE:
- Mediante conferimento di danaro.
- Mediante conferimento di un bene.
- Mediante conferimento di un’azienda o rami aziendali (quindi un complesso di beni).
- Aumento con utilizzo di riserve.
di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.