Skip to content

Come scrivere una mail di ringraziamento dopo un colloquio di lavoro

12 dicembre 2017

Come scrivere una mail di ringraziamento dopo un colloquio di lavoro Quante volte ti è capitato di ripensare a un colloquio di lavoro e di notare che ti sei dimenticato di dire qualcosa che avrebbe potuto impressionare il tuo interlocutore?

In questi casi c’è solo una cosa da fare: mandare una mail di ringraziamento nella quale puoi aggiungere le informazioni mancanti.
L'importante è che questa sia scritta in modo appropriato, altrimenti corri il rischio di dare un’immagine sbagliata.

Gli insegnanti dei corsi di Business English Kaplan hanno stilato una lista delle cose da fare e da non fare quando si manda una mail di ringraziamento dopo un colloquio di lavoro.
Scoprite qui di seguito quali sono:

1- Manda la mail di ringraziamento dopo 24 ore
Le tempistiche sono molto importanti. È assolutamente sconsigliato mandare una mail di ringraziamento subito dopo il colloquio perché sembreresti troppo impaziente.
Il momento migliore per inviarla è il giorno successivo, non appena ha inizio la giornata lavorativa. In questo modo sarete al centro dei pensieri dei recruiters, avrete la loro massima attenzione e inoltre dimostrerete di essere professionali perché già all’opera di primo mattino.

2- Ringrazia tutti coloro presenti durante il colloquio
Se durante il colloquio erano presenti più persone, ma una di loro non ti ha posto alcuna domanda, è sempre bene inserire in copia alla mail anche quest’ultima.
Potrebbe, infatti, essere la persona che prenderà la decisione finale, e inoltre questo dimostrerà il tuo rispetto nei confronti di tutti coloro presenti e della loro posizione in azienda.

3- Presta attenzione all’oggetto della mail
L’oggetto della mail è la prima cosa che il destinatario di una mail legge, per questo motivo bisogna cercare di essere abbastanza precisi, in modo da catturare l’attenzione del lettore e dargli un motivo in più per proseguire nella lettura del messaggio.

4- Evidenzia i motivi per cui dovresti essere scelto
C’è una linea sottile tra mostrare iniziativa e sicurezza e risultare ripetitivi e troppo insistenti.
Spiega che dopo il colloquio sei ancora più convinto di essere la persona adatta per quel lavoro e chiarisci brevemente il perché.
Questo dimostrerà che eri attenti durante il colloquio e darà un’impressione ancora più positiva.

5- Sii brevi
Essere concisi in questa fase è fondamentale. Non ripetere cose che hai già detto o che sono scritte all'interno del CV. Semplicemente ringrazia per l’opportunità e afferma in modo convincente perché sei la persona che stanno cercando.

6- Non fare domande
Potresti essere interessato a sapere qual è lo stipendio o quanti giorni di ferie hai a disposizione, tuttavia non è questo il momento per richiedere queste informazioni.
Per essere precisi è meglio non porre nessuna domanda, in primis perché avresti dovuto approfittare del tempo alla fine del colloquio, e in secondo luogo non è questa la funzione della mail di ringraziamento.
Al contrario, fare domande potrebbe farti sembrare titubante.

7- Non commettere errori di grammatica
Può sembrare scontato, ma è fondamentale evitare qualsiasi errore di battitura o di grammatica, per cui prenditi del tempo per leggere attentamente quello che hai scritto prima di inviare la mail.

Se vuoi avere maggiori consigli o perfezionare la lingua inglese prima di lanciarti nella ricerca del lavoro, contatta un consulente Kaplan e scopri tutta l’offerta formativa