L'infermiere forense nell'assistenza alle donne vittime di violenza sessuale

Diploma di Laurea

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Tania Cardinali Contatta »

Composta da 50 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 13038 click dal 25/05/2009.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo.

Anteprima della Tesi di Tania Cardinali

Anteprima della tesi: L'infermiere forense nell'assistenza alle donne vittime di violenza sessuale, Pagina 4
Mostra/Nascondi contenuto.
6 L’attività infermieristica forense nasce in risposta alle esigenze della società: crimini e violenza colpiscono le vite dei cittadini giornalmente e sono collegati a due dei più potenti ed importanti principi del sistema: Salute e Giustizia. I crimini violenti ed i vari traumi ad essi associati sono problemi che coinvolgono allo stesso modo medici, infermieri, avvocati, giudici, sociologi, psicologi, operatori sociali, scienziati, politici e agenzie della giustizia, per questo nessuna di queste discipline può continuare a lavorare in isolamento è necessario un approccio multidisciplinare e multi direzionale per la loro riduzione è soprattutto di fondamentale importanza la prevenzione delle violenze umane. Muovendoci verso il ventunesimo secolo, una nuova specialità infermieristica sta emergendo in risposta ai problemi di salute presentati dai crimini di violenza. In legame con la scienza di infermieristica forense ed il sistema di giustizia criminale, il nascere della scienza infermieristica forense sta assumendo importanza per tutti coloro che sono stati colpiti da casi di violenza ed incidenti di responsabilità-relativa. L'infermiere forense come investigatore clinico rappresenta un membro dell'alleanza degli addetti alla salute, funzionari di legge, e scienziati forensi che si sono uniti per creare un nuovo approccio allo studio e all'intervento fisico, psicologico, e di violenza sessuale. Mentre il ruolo di infermiere forense aumenta il tradizionale ruolo di infermiere portando eccitanti ed intellettuali responsabilità, trasforma il ruolo di infermiere dandogli una nuova identità, un nuovo linguaggio, nuovi termini e definizioni. Esso espande il tradizionale concetto di pratica olistica – copro, mente, spirito – per incontrare la legge. E' importante capire che la infermieristica forense è diversa da un'investigazione criminale; questa, rimane al di fuori dei doveri di un infermiere. L’infermieristica forense non compete, sostituisce o prende il posto di altri professionisti; piuttosto, riempie vuoti tramite la realizzazione di operazioni in cooperazione con altri professionisti di salute e/o giustizia. Questa nuova specialità porta l’infermieristica forense alla prospettiva che è stata assente fino ad oggi, fornendo la pratica ad un unico e qualificato clinico che miscela conoscenze