Skip to content

Manuale di Psicologia dei Consumi:

Riassunto del libro "Manuale di Psicologia dei Consumi" di Russo Vincenzo e Olivero Nadia.

Indice dei contenuti:

1. Fasi del processo decisionale 2. Acquisti programmati e acquisti d’impulso 3. Valutazione delle alternative per acquisti pianificati 4. L'acquisto 5. Valutazione post-acquisto dell'alternativa scelta 6. Rammarico successivo all’acquisto 7. Principio razionalità limitata 8. Percezione del rischio 9. Fiducia e ambivalenza di fiducia 10. Ruolo dell’esperienza 11. Le scorciatorie cognitive del processo decisionale 12. Il paradosso della troppa scelta 13. Software che aiutano a decidere 14. La natura della percezione 15. La sensazione 16. Teoria dell’Integrazione delle Caratteristiche 17. Marketing estetico: VISTA 18. Marketing estetico: OLFATTO 19. Marketing estetico: UDITO 20. Marketing estetico: TATTO 21. Marketing estetico: GUSTO 22. Marketing Estetico 23. Le soglie percettive 24. Le soglie della percezione subliminale 25. La selezione percettiva 26. Attenzione, stile cognitivo e psicologia del consumatore 27. L’Assuefazione 28. L’organizzazione del processo percettivo 29. La percezione dei rischi 30. La percezione della qualità dei prodotti e il paese di origine 31. I processi di apprendimento e i comportamenti di consumo 32. Le teorie dell’apprendimento 33. Apprendimento imitativo e comportamenti aggressivi 34. Il Condizionamento Classico 35. Quattro variabili nel condizionamento classico 36. Condizionamento classico nei consumi 37. Il condizionamento operante 38. Thorndike 39. Skinner 40. Incrementare o ridurre la probabilità dell’azione 41. Condizionamento operante nei consumi 42. Apprendimento per insight 43. Apprendimento per imitazione 44. Apprendimento sociale 45. Il ruolo della memoria e dei ricordi nei consumi 46. L’organizzazione della memoria e dei ricordi 47. Sistema Memoria 48. Effetto Zeigarnik 49. Lo studio dei processi mnemonici 50. Farmaci etici 51. La Motivazione al Consumo 52. La motivazione: il motore del consumo 53. Il processo motivazionale 54. Il processo motivazionale non lineare 55. Le teorie cognitive e il ruolo dell’aspettativa 56. Motivazione intrinseca ed estrinseca 57. La dimensione gerarchica della motivazione e la catena mezzi-fini 58. Tipologie di bisogni 59. Teoria freudiana delle motivazioni 60. La Teoria della Gerarchia dei Bisogni di Maslow 61. Il coinvolgimento 62. L’influenza dei processi psicologici "caldi" 63. Acquisto compulsivo 64. La dimensione soggettiva dell’esperienza 65. Stimoli neurologici 66. Le emozioni ludiche nella pubblicità 67. Patologie degli acquisti in infanzia e adolescenza 68. Patologie degli acquisti in età adulta 69. Disturbi dell’umore 70. Disturbi di ansia 71. Disturbi di personalità 72. Costruzione identitaria e comunicazione di Marca 73. I diversi modi di pensare a se stessi (self-identità) 74. Identità e privacy nella società contemporanea 75. Self-concept, sé ideale, sé possibili e identità multiple 76. Postmodernità e identità 77. Il rapporto fra consumo e identità 78. Approccio socio-semiotico ai prodotti editoriali 79. Il consumo del corpo e chirurgia estetica 80. Identità di genere e di consumo 81. La (de)costruzione dell'identità gay tra mercato e società 82. Personalità e stili di vita 83. Brand personality 84. Il caso Vanish: smacchiatore dalle personalità giovane e dinamica 85. Pentascopio, un modello per lo studio della brand personality 86. Le aree espressive e la mappa tipologica 87. Stili di vita 88. VALS (Value and Life Styles) 89. Brand management 90. Estensione della marca e consonanza percettiva 91. Il caso [email protected] 92. Gli atteggiamenti dei consumatori 93. Il modello d'atteggiamento 94. Katz - Funzioni degli atteggiamenti 95. Teorie della Consistenza Cognitiva 96. Balance Theory 97. Elaborazione dell'informazione e atteggiamenti 98. I modelli di atteggiamenti 99. Modello di Fishbein 100. Teoria del Comportamento Pianificato 101. Atteggiamenti impliciti 102. La misurazione dell'atteggiamento: la Scala Thurstone 103. Differenziale Semantico di Osgood 104. Scala di Likert a 5 punti 105. Scalogramma di Guttman 106. Le ricerche di mercato qualitative per l’innovazione 107. Influenza sociale e consumo 108. Teoria dell'identità sociale Tajfel 109. L'influenza della cultura 110. Differenze culturali e concetto di valore 111. Il Marketing Sociale 112. La classificazione dei valori 113. Valori centrali nella distinzione culturale 114. Le appartenenze a subculture 115. La globalizzazione e i consumatori 116. La case history Sanpellegrino: i valori dell’italianità nelle altre culture 117. I Gruppi di Acquisto Solidale (GAS) 118. Miti, costumi e rituali e lo studio dei valori 119. LOV (List of Values) 120. Domini Motivazionali di Schwartz 121. La differenziazione delle culture di consumo e le psicografie 122. Sviluppo ricerche psicografiche negli anni 123. Psicografia Monitor di Yankelovich 124. Psicografia Vals 125. Psicografia del Centre de Communication Avancè (CCA) e 3SC di De Vulpian 126. Sinottica di Eurisko 127. Monitor 3SC di Gpf & A 128. Porsche una storia di valore 129. La fedeltà al marchio: "cradle to grave" 130. Il consumo nell’infanzia e nell’adolescenza 131. La commercializzazione della scuola 132. La case history "Tim Tribù" 133. Le fasi di sviluppo del bambino e la socializzazione al consumo: teoria di Piaget 134. Socializzazione inversa 135. Le fasi del processo di socializzazione ai consumi 136. Il riconoscimento delle marche 137. Nag Factor 138. I luoghi di vendita 139. La conoscenza e l’uso del denaro 140. Denaro, strumento e simbolo di consumo 141. La pubblicità e i meccanismi della persuasione 142. Il riconoscimento della pubblicità 143. Percezione della pubblicità nei bambini - Piaget 144. L’attrazione della pubblicità 145. La pubblicità di prodotti alimentari rivolta ai bambini 146. Le nuove strategie di marketing per l’infanzia: l’advergaming 147. Advergame 148. Internet e informazione per i bambini 149. Internet e educazione per i bambini 150. L’uso dei cartoni animati in internet 151. Personalizzazione del visitatore in Internet 152. L’uso di gadget e contenuti extra 153. L’uso della rete per la comunicazione delle promozioni 154. Presenza di “ad alert” 155. Giotto Be-bè, lo svezzamento 156. Il cambiamento degli atteggiamenti 157. Il ruolo della persuasione 158. Le differenze di genere e cambiamento degli atteggiamenti 159. Obiettivi della persuasione 160. La comunicazione pubblicitaria: modalita’ di influenzamento 161. Advergame. Ruolo pubblicità - consumatore 162. Teoria Ipodermica o Teoria del proiettile magico 163. Teoria degli effetti limitati e teoria dell’agenda setting 164. Teoria della coltivazione 165. Teoria dei ruoli e il ruolo attivo dello spettatore 166. Studio dei singoli elementi persuasivi 167. Persuasione e Dissonanza Cognitiva 168. Fasi della comunicazione persuasiva 169. Il modello della probabilità di elaborazione ELM di Petty e Cacioppo 170. Il modello di Chaiken 171. Dall’ e-commerce all’ m-commerce 172. Percezione del rischio e fiducia negli acquisti su Internet 173. La case history e-Bay: la percezione del rischio nelle transazioni via Internet 174. Raccolta di informazioni e preoccupazioni per la privacy 175. Self-disclosure con i computer (scoperta di sé, scoprirsi con i computer) 176. Gli effetti “liking” e “reciprocity” come strategia per raccogliere informazioni 177. Le dimensioni relazionali della raccolta di informazioni 178. Metodologia della ricerca online: metodi quantitativi, metodi qualitativi 179. Economia della mobilità e nuovi strumenti per l’analisi comportamentale del consumatore 180. Positioning Technologies 181. Tecnologia mobile e marketing della mobilità 182. Portable shopping system (pss) 183. Il rapporto tra l’organizzazione e il consumatore 184. Cambiamento organizzativo e soddisfazione del consumatore 185. Oltre l’informazione: la comunicazione dell’identità organizzativa 186. Le contraddizioni nella gestione dell’identità organizzativa 187. Il rapporto tra identità, immagine e culture organizzative 188. Un museo che cambia faccia 189. Identità organizzativa e ruolo della comunicazione interna 190. L’appartenenza all’organizzazione e la relazione con il cliente 191. Economia globale e market-driven management 192. Marketing management e market-driven management 193. Market driven management e competitive customer value 194. Design dell’esperienza e marketing non-convenzionale 195. Holbrook e Hirshman 196. Schmitt 197. Il marketing dell’esperienza: Pine e Gilmore 198. Variabili ambientali e paradigma S-O-R (Stimolo, Organismo, Risposta) 199. Le componenti simboliche dell’esperienza 200. Marketing non convenzionale 201. Il luogo nell’esperienza di acquisto e consumo 202. Il concetto di passaparola 203. Marketing non convenzionale: Chiquita 204. Marketing non convenzionale: Coca cola 205. Marketing esperienziale 206. I consumi alimentari 207. Eros e cibo 208. Perugina, marca italiana del cioccolato 209. La costruzione identitaria tra disgusto, rifiuto ed eccesso alimentare 210. L’esercizio del controllo sulla pulsione e differenze di genere 211. Il comportamento alimentare nella società dei consumi 212. Il trend emergente dell’acqua in bottiglia 213. Come rivitalizzare un brand storico 214. Il rischio alimentare e il ruolo della fiducia 215. Caso Mulino Bianco 216. Zuegg frullì - pura frutta da bere 217. Globalizzazione e Slow Food 218. Agriservice 219. Eataly

 

Dettagli dei contenuti:

  • Autore: Priscilla Cavalieri
  • Università: Libera Università di Lingue e Comunicazione (IULM)
  • Corso: Relazioni Pubbliche
  • Esame: Psicologia dei consumi
  • Titolo del libro: Manuale di Psicologia dei Consumi
  • Autore del libro: Russo Vincenzo e Olivero Nadia

Per approfondire questo argomento:

Altri appunti correlati:

Valuta questo appunto:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.