Skip to content

Infrastrutture IT e apparecchiature

Un sistema informativo aziendale ha diversi elementi che lo compongono: componenti hardware, software, personale, procedure. Questi componenti possono essere utilizzati in modo diverso.
Quando si parla di un sistema informativo di un’azienda, si può fare riferimento alle:
INFRASTRUTTURA IT : l’infrastruttura di un sistema informativo aziendale è l’insieme di componenti hardware e software di cui si compone il sistema informativo ed è anche la tecnologia di gestione e memorizzazione dei dati e la tecnologia di telecomunicazione che combinate insieme sono in grado di fornire la base per supportare il raggiungimento degli obbiettivi aziendali.
Le aziende devono avere un inventario che contenga l’elenco delle INFRASTRUTTURE IT del sistema informativo aziendale.
APPARECCHIATURA DEL SISTEMA INFORMATIVO : rappresenta il modo in cui le varie componenti del sistema informativo sono organizzate, collegate tra di loro. Ha un prospetto che rappresenta le componenti di ciascuna componente del sistema informativo e viene evidenziato come transitano i dati e le informazioni all’interno di quel sistema informativo. Si può dire che corrisponda all’organigramma di un’azienda.
Esistono diverse forme di apparecchiature, forme pure, che rappresentano la modalità idealtipico di organizzazione del sistema informativo:
CLIENT/SERVER (CLIENTE/SERVITORE) : è un’architettura di un sistema informativo dove l’obbiettivo è la suddivisione del carico elaborativo tra diverse macchine e a diversi livelli. Non c’è un’unica macchina centrale, ma macchine di dimensioni limitate. A ciascuna macchina viene attribuito il compito di effettuare delle elaborazioni in un determinato ambito.
A livello di software richiede software adeguati per supportare questa forma organizzativa. Sono software che comprendono due versioni:
- SERVER DEL software : deve giacere sulla macchina che si incarica di una determinata elaborazione.
- Tutte le altre elaborazioni hanno la versione CLIENT le cui elaborazioni sono svolte da un’altra macchina, ovvero un software che consente a questa macchina di colloquiare con la macchina incaricata dell’elaborazione.
ARCHITETTURA CENTRALIZZATA : si basa sulla presenza di uno (al max due mainframe). Ci sono macchine centrali che svolgono l’attività di elaborazione, alle quali sono collegate macchine a sostegno dell’attività principale.
A livello di software i mainframe hanno propri software, mentre i microcomputer utilizzano software diversi o propri di questa categoria di elaborazioni.
Gli STRATI INTERMEDI DI software hanno il compito di tradurre le informazioni prodotte con un determinato software comprensibile per il software del microcomputer, e viceversa. Questi livelli intermedi di software sono realizzati dai programmatori.
PEER TO PEER (PARI A PARI) : gli elaboratori sono di pari livello e la distribuzione della capacità di elaborazione viene estremizzata, non esiste differenza gerarchica tra le diverse macchine. È la forma di architettura più recente ed è stata apprezzata per la sua economicità.
Tratto da INFORMATICA GENERALE di Valentina Minerva
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.