Skip to content

La congiunzione




Ha una funzione grammaticale, serve per creare sintagmi complessi (e, o, ma) e composti (quando, poichè, perchè).

Dal  punto di vista morfologico non si può parlare di morfemi intrinseci o estrinseci, anche se li impongono ad altri sintagmi (affinchè + congiuntivo). Prevedono anche la consecutio temporum.
Dal punto di vista sintattico si può parlare di paratassi e ipotassi: la paratassi si realizza mediante cong. compulative mentre l'ipotassi tramite subordinative.
Dal punti di vista semantico si possono distinguere le congiunzioni semanticamente vuote, le congiunzioni-predicato e le congiunzioni relative.
Quelle semanticamente vuote devono soltanto introdurre la seconda frase (Egli desiderava che il caffè fosse forte) mentre "arrivò in stazione che il treno stava partendo" mostra una coincidenza temporale.
Le congiunzioni predicato legano due frasi dipendenti, la cui congiunzione che le lega è il predicato come in ma o affinchè.
Le due frasi dipendono dal predicato (affinchè). Le congiunzioni relative sono quando, appena, dove, mentre...
Tratto da LA COMUNICAZIONE VERBALE di Melissa Gattoni
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

  • Autore: Melissa Gattoni
  • Esame: Linguistica generale
  • Titolo del libro: La comunicazione verbale
  • Autore del libro: Eddo Rigotti; Cigada Sara
  • Editore: Apogeo
  • Anno pubblicazione: 2004

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.