Skip to content

Gli obiettivi di revisione

Gli obiettivi di revisione sono perseguiti in relazione a due dimensioni:
- Interim Audit: sono di natura economico-reddituale e concernono analisi sulle vendite, sugli incassi e sulle rettifiche;
- Final Audit: sono di natura patrimoniale e prevedono l'analisi dei saldi esposti in bilancio.

Gli obiettivi di revisione, riguardanti il ciclo vendite possono essere sintetizzati nel modo seguente:
1.    ESISTENZA:
a.    Esistenza: per ciò che concerne le transazioni, ci si pone l'obiettivo di verificare che le vendite, gli incassi e le rettifiche di periodo contabilizzate riguardano effettivamente operazioni effettuate dall'impresa; mentre per i saldi finali, l'obiettivo è verificare che i crediti esposti in bilancio derivino da operazioni realmente effettuate, e che tutti gli incassi e rettifiche siano rilevate in diminuzione ad i crediti esposti in bilancio;
b.    Tempistica: l'obiettivo in entrambi i tipi di audit è verificare che tutte le operazioni siano state contabilizzate nel periodo di competenza.
2.    COMPLETEZZA:
a.    Completezza: sia per le transazioni che per i saldi finali occorre verificare che tutte le operazioni effettuate siano state effettivamente contabilizzate;
b.    Tempistica: anche in questo caso l'obiettivo è la verifica della competenza.
3.    DIRITTI E OBBLIGHI: l'obiettivo è verificare che l'impresa sia titolare di diritti giuridicamente validi sia sull'ammontare dei crediti, degli incassi e delle rettifiche, sia sui saldi dei crediti esposti in bilancio.
4.    VALUTAZIONE E MISURAZIONE:
a.    Accuratezza: l'obiettivo è verificare che l'ammontare delle diverse classi e dei crediti esposti in bilancio, siano stati valorizzati e contabilizzati secondo processi di calcolo aritmetico corretti;
b.    Imputazione e totalizzazione: l'obiettivo è verificare che le diverse classi e saldi di bilancio derivano da corretti processi di accumulazione e riepilogo dei dati;
c.    Valutazione: fa riferimento soltanto al final audit, in quanto ha come obiettivo la verifica che i crediti sono valutati in conformità ai principi contabili.
5.    PRESENTAZIONE E INFORMATIVA:
a.    Presentazione ed informativa: l'obiettivo è di verificare che la rappresentazione in bilancio è adeguatamente supporta da informazioni di dettaglio sulle varie operazioni;
b.    Classificazione: l'obiettivo è verificare che i valori delle diverse operazioni siano correttamente classificati secondo il piano dei conti aziendale e le esigenze di rappresentazione in bilancio.
Quindi, per ogni obiettivo il revisore dovrà definire le informazioni che dovranno essere confrontate ed il percorso di verifica. Alcune verifiche potranno essere funzionali al raggiungimento di più obiettivi, come accade nel caso della procedura di richiesta di conferma crediti attraverso cui è possibile verificare: l'esistenza del credito; eventuali errori di classificazione; l'accuratezza; la valutazione per eventuale presenza di merce difettosa.

Tratto da REVISIONE AZIENDALE di Salvatore Busico
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Revisione aziendale

Revisione aziendale riassunta puntualmente in questi appunti che esaminano tutti i principali temi relativi all'esame. I vari elementi della materia vengono considerati in tutte le componenti che il revisore deve tenere in considerazione.