Skip to content

Subculture


Il concetto di subcultura è stato coniato negli anni 40 e ha assunto diversi significati, anche se mantiene dei tratti distintivi.
Il 1º è caratterizzato dal prefisso "SUB", che descrive la cultura di un gruppo come subalterna, subordinata rispetto alla cultura della società più ampia.
La subordinazione e la subalternità fanno sì che i gruppi studiati come subculture siano definiti dagli altri e da sé stessi come devianti, rispetto agli scopi e alle norme della società. È il caso delle subculture delinquenti, che sono definite "criminali" in base alla legge e che si autopercepiscono come tali.
Il 2° tratto distintivo si basa sulle differenze di classe, di etnia, di età o geografiche. Una subcultura è un settore ben delimitato di una cultura che la ingloba pur differenziandosi in termini sociali e simbolici.
Il 3° tratto è stato messo in luce da Cohen, che sostiene che le subculture abbiano tutte in comune una cosa: vengono acquisite solo per interazione con quanti già condividono il modello culturale. Quest'ultimo aspetto è fondamentale perché, per poter parlare di cultura, ci dev'essere un sistema di interazioni a livello micro sociale che esprime specifici modelli culturali.
La subcultura presenta quegli aspetti di coesione e di identità dei legami che la avvicinano all'idea di comunità. Tuttavia, una subcultura, pur essendo molto vicina ad una comunità, se ne distingue perché mentre quest'ultima fa riferimento ad una rete di relazioni sociali stabile, che comprende rapporti di vicinato, di cui la famiglia è parte costituente, la subcultura è un gruppo meno stabile nel tempo.
L'analisi delle subculture, che utilizza gli strumenti dell'etnografia, in particolare l'osservazione partecipante, ha una lunga tradizione di studi.
Tratto da SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI di Manuela Floris
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.